Sottrae oltre 260mila euro a una cliente, radiato un promotore romano

A
A
A
di Redazione 15 Maggio 2013 | 08:00
A segnalare le condotte irregolari di Luciano Crescenzi sono stati l’Organismo per la tenuta dell’Albo promotori finanziari e Copernico sim, che…

UNA VICENDA TRAVAGLIATA – Luciano Crescenzi, nato a Roma nel 1947, si è iscritto all’Albo nel 1993. Ma tra il 2007 e il 2011 è stato cancellato per mancato pagamento della quota di iscrizione, reiscritto, nuovamente cancellato, di nuovo reiscritto e ancora una volta cancellato. Ora la Consob lo ha radiato dall’Albo dopo che Apf e Copernico sim, società per cui Crescenzi lavorava, hanno segnalato gravi irregolarità nella sua attività di offerta fuori sede.

LE CONTESTAZIONI –  Dalla documentazione inviata è emerso in particolare che il promotore ha acquisito la disponibilità di 264.867 euro complessivi di pertinenza di una cliente, accettato mezzi di pagamento irregolari, omesso di trasmettere all’intermediario operazioni di investimento, consegnato documenti non rispondenti al vero e perfezionato operazioni non autorizzate. Al termine delle opportune verifiche, la Commissione ha ritenuto accertate tutte le violazioni contestate al promotore e ha deciso di radiarlo dall’Albo con la delibera numero 18525.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti