Generali, Greco taglia i costi a più non posso e punta (anche) sull’Asia

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2013 | 06:44
Il ceo del gruppo triestino ha spiegato che le opportunità di crescita più tangibili e immediate sono fuori dall’Italia, in particolare…

OPPORTUNITA’ IN ASIA – Le opportunità più tangibili e immediate per Generali sono fuori dall’Italia. Parola di Mario Greco, ceo el Leone di Trieste, che in un’intervista al Sole 24 Ore ha spiegato: “in Italia siamo già leader di mercato e abbiamo spazi di manovra limitati. La grande crescita verrà dal resto del mondo. L’Asia per esempio è una sorta di mercato vergine. Basti pensare che in Cina, dove nel vita siamo uno dei principali operatori stranieri, abbiamo un milione e mezzo di clienti a cui abbiamo venduto fino ad ora pochissime polizze danni: significa che abbiamo un’ottima possibilità di fare cross selling.

IL CAPITOLO DISMISSIONI
– Sul fronte invece delle dismissioni in agenda, per circa 4 miliardi di euro, il numero uno del gruppo triestino ha ribadito che i processi di vendita di Bsi e degli asset Usa sono nella fase delle offerte vincolanti con l’obiettivo di “ottenere un contratto di vendita senza condizioni da sottoporre al consiglio di amministrazione”. “Ci stiamo arrivando ma bisogna avere pazienza”, ha aggiunto: “Le trattative vanno avanti, siamo fiduciosi di arrivare a una soluzione. Quattro miliardi non è un numero che ci siamo inventati. Sappiamo cosa fare per arrivarci”. Il manager ha invece escluso che sia in vendita Europ Assistance e le attività in Olanda e Belgio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti