Banche, Moody’s declassa Bpm e mette il giudizio sotto revisione

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2013 | 06:58
Il taglio del rating di lungo termine e Ba3 e la nuova fase di revisione sono stati determinati dalla preoccupazioni per il deterioramento della qualità degli attivi della banca milanese e…

DOWNGRADE PER BPM – Nuovo colpo di scure di Moody’s su Bpm: l’agenzia ha tagliato il rating di lungo termine della Popolare di Milano da Baa3 a Ba3, chiudendo così la revisione avviata a novembre 2012, e ha posto sotto osservazione il giudizio per un ulteriore declassamento.  

LE RAGIONI DEL TAGLIO – Il taglio e la nuova fase di revisione, ha fatto sapere Moody’s, sono stati determinati dalla preoccupazioni per il deterioramento della qualità degli attivi della banca milanese e della sua concentrazione sul settore immobiliare. Inoltre l’agenzia prevede una persistente pressione sulla redditività a causa delle perdite registrare nel 2011 e nel 2012 e sottolinea la modesta base patrimoniale, che fornisce un limitato cuscinetto per assorbire ulteriori risultati negativi.

OSSERVATA SPECIALE – La nuova fase di revisione, ha precisato Moody’s, si concentrerà in particolare sui piani di ricapitalizzazione di Bpm, sulla sua possibile trasformazione in società per azioni, sull’esito della recente ispezione di Bankitalia e sulle performance trimestrali durante l’intero 2013.

IL COMMENTO DEGLI ANALISTI – “La bocciatura potrebbe aumentare il costo della raccolta sul mercato istituzionale per Bpm“, hanno commentato gli analisti di Intermonte: “è da rilevare che anche altre agenzie di rating avevano già tagliato il giudizio sul titolo sotto investment grade”. La raccomandazione è “neutrale”, il target price a 0,48 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti