Cattolica Assicurazioni chiude il trimestre in crescita, rialza la testa il ramo vita

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2013 | 07:18
Il risultato netto di gruppo si è attestato tra gennaio e marzo a 21 milioni di euro, mentre la raccolta premi…

UTILE IN CRESCITA – Il gruppo Cattolica Assicurazioni ha archiviato i primi tre mesi dell’anno con un utile netto consolidato di 24 milioni di euro, +26,3% rispetto ai 19 milioni dello stesso periodo del 2012, mentre l’utile netto di gruppo (al netto cioè delle quote di terzi) è risultato pari a 21 milioni contro i 16 milioni dell’esercizio precedente (+31,3%).

IN RIPRESA IL RAMO VITA –
La raccolta premi complessiva si è attestata a 1,07 miliardi,  di cui 406 milioni sul ramo danni (+2,1%) e 654 milioni sul vita (+45,4%).  Il combined ratio è salito al 94,5% dal 96,5% di un anno prima, mentre il margine di solvibilità è risultato pari al 155%.

GESTIONE ASSICURATIVA IN MIGLIORAMENTO – Per l’esercizio in corso, Cattolica Assicurazioni ha detto di prevedere al momento un andamento della gestione assicurativa in miglioramento: “proseguono le azioni di sviluppo per il comparto danni, nonché le iniziative per il recupero della produzione nel comparto vita”, ha fatto sapere la società. “La gestione degli investimenti proseguirà secondo criteri di elevata prudenza in relazione all’andamento dei mercati finanziari”.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE BEDONI – I risultati del primo trimestre, ha commentato il presidente Paolo Bedoni, “vanno registrati con particolare soddisfazione anche perché segnalano un miglioramento della raccolta nella gestione vita e di un forte risveglio del canale bancario sul quale la presenza di Cattolica è particolarmente qualificata grazie a partnership di importanza strategica”.

ANALISTI SODDISFATTI – I conti del gruppo “confermano le attese di una forte partenza d’anno”, hanno osservato da parte loro gli analisti di Intermonte, che hanno ribadito la visione positiva sulla società: giudizio “interessante” e target price a 16 euro. “Il buon andamento industriale del comparto danni e una forte ripresa dei volumi vita sono alla base della nostra visione”, hanno aggiunto gli esperti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti