Bpm, spunta l’ipotesi lista unica per l’integrazione del cds

A
A
A
di Redazione 23 Maggio 2013 | 06:53
Quanto al presidente del consiglio di gestione, il candidato più accreditato è al momento il presidente ad interim Coppini.

IPOTESI LISTA UNICA – In Banca Popolare di Milano si lavora alla presentazione di una lista unica in vista del voto assembleare per l’integrazione del consiglio di sorveglianza. È quanto riporta l’agenzia di stampa Radiocor, secondo cui l’ipotesi  al vaglio – volta a dare un segnale di unità dopo le recenti spaccature – prevede un’unica lista con candidati di alto profilo, capaci di rappresentare dipendenti soci, pensionati, soci clienti e soci di capitale. Si attende ora il via libera delle diverse componenti del corpo sociale Bpm, tra cui il presidente del consiglio di gestione, Andrea Bonomi. In caso di accordo, si pensa di raccogliere le 300 firme necessarie esclusivamente tra i soci esterni, in modo da evitare ulteriori polemiche sul ruolo dei soci dipendenti.

TOTONOMINE SULLA PRESIDENZA
– Quanto alla presidenza del cds, riporta Radiocor, al momento sembra prendere corpo l’idea di confermare l’attuale presidente ad interim, Giuseppe Coppini. Le candidature per il cds, che sarà integrato dall’assemblea del 22 giugno, devono essere depositate entro le 17.00 di lunedì 27 maggio. Il presidente sarà scelto dai soci tra i consiglieri di sorveglianza dopo l’integrazione del cds.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti