Un ex promotore Mediolanum condannato a 2 anni per truffa

A
A
A
di Redazione 30 Maggio 2013 | 07:38
Banca Mediolanum ha fatto sapere che è stata la stessa società a denunciare Demetrio Caliari nel 2009, dopo aver scoperto grazie a indagini inbterne le irregolarità da lui commesse.

DUE ANNI DI RECLUSIONE – È stato condannato a due anni e tre mesi di reclusione un ex promotore finanziario di Banca Mediolanum, il veronese Demetrio Caliari, finito nei guai nel 2009 per truffa e appropriazione indebita per circa 60mila euro. A darne notizia è il sito web Veronasera.it, secondo cui Banca Mediolanum sarebbe stata “dichiarata responsabile civile e dovrà rifondere le somme mancanti in concorso con il promotore, con la possibilità di ricorrere alla giustizia e rivalersi sul condannato”.

PARLA BANCA MEDIOLANUM
– Contattata da BLUERATING, Banca Mediolanum ha precisato che è stata la stessa società a denunciare il promotore – e a troncare il rapporto di lavoro in essere – non appena ha scoperto, tramite indagini interne, le irregolarità da lui commesse, e ha assicurato di aver già provveduto a risarcire i clienti interessati.

DUE CLIENTI COINVOLTI – Secondo quanto riporta Veronasera.it, il promotore “aveva proposto un investimento a scadenza di tre e sei mesi a due fratelli suoi clienti: nell’aprile e nel luglio 2009 gli erano stati consegnati 15mila e 40mila euro che, secondo quanto promesso, sarebbero dovuti rientrare a ottobre. Ma del promotore, alla scadenza del contratto, si era persa ogni traccia”.

LA DELIBERA DI RADIAZIONE DALL’ALBO – Dal sito web della Consob emerge che Demetrio Caliari – che al momento risulta “cancellato” dall’Albo – era stato radiato con delibera 17771 datata 4 maggio 2011 per aver “acquisito la disponibilità di 65.000 euro di pertinenza della clientela e accettato dagli investitori mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle prescritte”. Il documento pubblicato dalla Commissione conferma tra l’altro che la segnalazione è arrivata proprio da Banca Mediolanum. L’istituto con sede a Basiglio ha infatti fatto sapere alla Consob di aver revocato, in data 13 novembre 2009, il mandato di agenzia con Demetrio Caliari – nato nel 1962 e iscritto all’Albo dal 1998 -  e ha trasmesso documentazione relativa alle irregolarità commesse dallo stesso promotore nei confronti di alcuni clienti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti