Banche, Ubs finisce nel mirino del fisco francese per evasione fiscale

A
A
A
di Redazione 7 Giugno 2013 | 10:07
Parigi ha avviato un’indagine ufficiale su una divisione della banca svizzera, accusata di aver aiutato i contribuenti francesi a evadere le tasse aprendo…

INDAGINE UFFICIALEUbs finisce nel mirino del fisco in Francia. Secondo quanto riporta oggi l’agenzia di stampa Ansa, Parigi ha avviato un’indagine ufficiale su una divisione della banca svizzera, accusata di aver aiutato i contribuenti francesi a evadere le tasse aprendo conti non dichiarati direttamente in Svizzera negli anni 2000.

NUOVO AFFONDO – In particolare, la banca è sospettata di avere permesso ai suoi agenti commerciali elvetici di far visita senza autorizzazione in Francia a ricchi clienti e di aver allestito una doppia contabilità per mascherare movimenti di capitali tra la Francia e la Svizzera. Da tempo Parigi aveva avviato accertamenti sulla banca per scovare i patrimoni di cittadini francesi occultati all’estero e il nuovo affondo arriva dopo che la Svizzera ha dato un primo via libera alla trasmissione informazioni sui conti non dichiarati aprendo una breccia nel segreto bancario. Non si è fatta attendere la reazione della banca, che ha assicurato che “continuerà a cooperare con le autorità francesi, conformemente al quadro giuridico in vigore, in vista di una soluzione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti