BLUERATING aveva ragione: la rete di Bnl è pronta a partire

A
A
A
di Redazione 10 Giugno 2013 | 07:04
Marco Tarantola, vicedirettore generale di Bnl Bnp Paribas e direttore della divisione retail & private della banca, ha spiegato che…

AL VIA LA RETE DI BNL – Dopo numerose indiscrezioni e voci di rinvii, è finalmente pronto a partire il progetto di una rete di promotori finanziari di Bnl, un progetto a cui la società sta lavorando ormai da mesi, come BLUERATING aveva a suo tempo anticipato (qui la notizia). “La rete di promotori finanziari nascerà all’interno della divisione retail & private”, ha spiegato Marco Tarantola, vicedirettore generale di Bnl Bnp Paribas e direttore della divisione retail & private della banca in un’intervista a Milano Finanza. “L’unità sarà quindi integrata con le altre attività della banca fin dalla nascita, senza rischi di conflitti. Contiamo di arrivare a una rete – tra neofiti, senior e dipendenti – di oltre un centinaio di risorse totali entro fine anno”.

UN CAMBIAMENTO EPOCALE NEL MONDO BANCARIO – La decisione di rientrare nel mondo della promozione finanziaria (dopo l’esperienza di Bnl Investimenti, venduta nel 2004 a Rasbank), è stata presa alla luce del “cambiamento epocale” in atto nel settore della distribuzione bancaria, ha spiegato ancora Tarantola. “Grazie a internet sono sempre meno le operazioni che necessitano della filiale, i margini per le banche sono scesi, mentre il cliente ha bisogno sempre più di un servizio personalizzato e qualificato”. Tanto più che oggi sta emergendo “un nuovo e più evoluto target di clientela che può avere bisogno di consulenza remota, in conference call o in chat, o di un modello di servizio flessibile, che funzioni anche in orari non di ufficio: e la figura del promotore finanziario ha tra le sue caratteristiche proprio questa flessibilità”.

ATTENTI ALLA SELEZIONE – I componenti della nascitura rete saranno di tre diverse “tipologie”, ha proseguito Tarantola. “Ci saranno i dipendenti, i promotori reclutati dal mercato e i giovani laureati, che saranno avviati alla carriera. Selezioneremo le persone una ad una, puntando sulla qualità, per verificare che abbiano le caratteristiche adatte al nostro progetto”.

GLI STEP PRECEDENTI – La Banca Nazionale del Lavoro si era iscritta ad Assoreti il 20 dicembre scorso (vai qui per la notizia), lasciando presagire che di lì a poco l’idea di una rete di promozione finanziaria si sarebbe effettivamente concretizzata. Dopo l’accordo sull’aggiornamento del piano industriale al 2015 – firmato il 6 febbraio da Bnl con le sigle sindacali del mondo bancario Dircredito, Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Sinfub e Uilca – si era parlato però di una momentanea messa in pausa del progetto (qui la notizia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti