Mifid 2, al via la consultazione Consob sul Regolamento intermediari

A
A
A
di Maria Paulucci 10 Luglio 2017 | 10:28
Al via la consultazione per trasporre, in alcune aree rimesse alla sua regolamentazione secondaria, Mifid 2 e il cosiddetto “livello 2”.

Consob ha dato il via alla consultazione per la trasposizione, in alcune aree rimesse alla sua regolamentazione Mifid 2 intermediarisecondaria, della Mifid 2 e delle connesse misure di esecuzione, il cosiddetto “livello 2”. Il documento che l’autorità sottopone alla consultazione contiene proposte di modifica concernenti i Libri I, III (esclusa la Parte III relativa agli agenti di cambio), V, e VI, mentre ulteriori interventi di modifica, fa sapere Consob, “formeranno oggetto di separati documenti di consultazione di prossima pubblicazione”.

Le modifiche regolamentari sottoposte alla consultazione, spiega Consob, “intendono recepire nel Regolamento intermediari le disposizioni contenute nella Mifid 2, volte a garantire la protezione degli investitori, non oggetto di attuazione in sede primaria, nonché le disposizioni di cui alla direttiva delegata (UE) 2017/593 della Commissione del 7 aprile 2016, con particolare riferimento alle disposizioni concernenti gli obblighi di governance dei prodotti e la disciplina degli incentivi“.

“Nell’apportare al Regolamento intermediari i necessari interventi di modifica”, prosegue l’autorità, “si tiene altresì conto di quanto previsto dal regolamento delegato (UE) 2017/565 della Commissione del 25 aprile 2016, per sua natura direttamente applicabile. Con il presente documento si intende, altresì, porre in consultazione la disciplina specifica in materia di conoscenze e competenze, conformemente a quanto al riguardo previsto dalla Mifid 2 e dalle linee guida emanate dall’Esma il 17 dicembre 2015″.

Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 agosto 2017 online, tramite il Sipe – Sistema integrato per l’esterno, oppure all’indirizzo Consob – Divisione Strategie Regolamentari, Via G. B. Martini 3, 00198, Roma. I commenti pervenuti, avverte Consob, “saranno resi pubblici al termine della consultazione, salvo espressa richiesta di non divulgarli”. Attenzione: il generico avvertimento di confidenzialità del contenuto della email, in calce alla stessa, non sarà considerato una richiesta di non divulgare i commenti inviati.

Di seguito, il documento di consultazione.
[pdf-embedder url=”https://www.bluerating.com/wp-content/uploads/sites/2/2017/07/consultazione_intermediari_20170706.pdf”]

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti