Operazione Fresh, “multa” da 3 milioni e mezzo per gli ex di Mps

A
A
A

Palazzo Koch contesta mancate comunicazioni ed errate segnalazioni di vigilanza. Tra i sanzionati, l’ex presidente Giuseppe Mussari.

di Redazione31 dicembre 2013 | 10:30

SANZIONI PER GLI EX MANAGER – La Banca d’Italia sanziona gli ex manager di Banca Mps (nella foto, l’ex presidente Giuseppe Mussari) per le irregolarità accertate riguardo all’operazione Fresh (qui il documento integrale). È quanto risulta dal bollettino di ottobre dell’autorità, diffuso in queste ore. In particolare, Palazzo Koch contesta mancate comunicazioni ed errate segnalazioni di vigilanza da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica nel periodo compreso tra il 15 aprile 2008 e il 30 giugno 2009), del direttore generale e di alcuni responsabili aziendali, mancato rispetto del requisito patrimoniale minimo complessivo a livello consolidato da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica al 30 giugno 2008 e del direttore generale e inosservanza delle forme tecniche dei bilanci da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica alle date del 31 dicembre 2008 e del 31 dicembre 2009), del direttore generale e di alcuni responsabili aziendali.

Di seguito, l’entità delle sanzioni (fonte: Banca d’Italia).



Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Azimut, alleanza in Medio Oriente

Siglata un'intesa con Al Mal Capital (AMC) per lanciare un fondo azionario nella regione identificat ...

Burgalassi (Slp-Cisl): “Troppe pressioni commerciali alle Poste”

Duro comunicato del leader sindacale sui comportamenti della dirigenza aziendale verso i dipendenti. ...

La parcella fa parlare i consulenti indipendenti

I temi più caldi del mondo fee only sono e saranno discussi insieme a Consultique ...