CONSULENTIA 2014 – Tutte le banche finite sotto l’esame della Bocconi

A
A
A
Maria Paulucci di Maria Paulucci 6 Febbraio 2014 | 15:43
Una sintesi della ricerca commissionata da Anasf alla Bocconi e presentata durante la prima giornata di Consulentia 2014 – Professionisti in Capitale.

DUE APPROCCI DIVERSI – Banche e reti impostano la loro attività su modelli di business differenti e il valore aggiunto nei servizi erogati al risparmiatore discende da elementi specifici dei due approcci: è questa una delle evidenze emerse dall’indagine che Anasf ha commissionato all’Università Bocconi, presentata in occasione del convegno inaugurale di Consulentia 2014 – Professionisti in Capitale, a Roma, presso l’Auditorium Parco della Musica (qui la notizia). Paola Musile Tanzi, docente della Sda Bocconi e professore dell’Università degli Studi di Perugia, ha spiegato nel dettaglio la ricerca, condotta – come spiega la stessa Anasf in una nota ufficiale di riepilogo – anche attraverso un confronto normativo a livello europeo del servizio di consulenza finanziaria con focus anche sulla revisione della Mifid, tramite una comparazione dei bilanci 2006-2012 di un campione rappresentativo domestico di banche reti, banche tradizionali e gruppi bancari (a destra, tutti i nomi).

AL SERVIZIO DEL RISPARMIO – “La prolungata crisi finanziaria globale nata dagli eventi del 2007 e del 2008”, ha commentato Maurizio Bufi, presidente di Anasf, “ha reso necessario un ripensamento dei modelli di business nel settore dei servizi finanziari, sia a livello internazionale sia a livello domestico. L’esigenza è quella di riportare il settore finanziario al servizio delle famiglie e delle imprese, e di contrastare quei comportamenti dell’industria finanziaria in generale che tendono solo ad accrescerne i profitti a scapito della sua stessa stabilità, minando la salvaguardia delle tutele dei risparmiatori che è presidio irrinunciabile per lo sviluppo di un mercato finanziario efficiente e competitivo”. Se ne riparla di sicuro venerdì 7 febbraio, secondo e ultimo giorno di questa prima edizione di Consulentia 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bond, le nuove emissioni governative e corporate. L’analisi

Asset allocation, obbligazioni: 4 fattori per evitare il green washing

Asset allocation: ecco come posizionarsi ora al meglio sui bond

NEWSLETTER
Iscriviti
X