Arbitro della Consob, più di mille ricorsi in sei mesi

A
A
A
di Andrea Telara 13 Luglio 2017 | 09:26
Il bilancio di un semestre di attività dell’Acf, l’organismo di risoluzione extra-giudiziale delle controversie tra i risparmiatori e le banche o le società di investimento.

Un totale di 1.122 ricorsi di cui la stragrande maggioranza (cioè 1.023) è stata giudicata ammissibile. E’ questo, in sintesi, il bilancio dei primi sei mesi di attività dell’Acf, l’Arbitro per le Controversie Finanziarie, cioè l’organismo nato in seno alla Consob per dirimere in via extra giudiziale le controversie tra i risparmiatori e le banche o le società di investimento. I contenziosi hanno coinvolto 83 intermediari, tra cui 68 banche e soltanto 7 sgr, a cui si aggiungono 4 sim e 3 imprese di assicurazioni. Le violazioni più frequenti rilevate dall’Acf hanno riguardato gli obblighi di trasparenza e di profilatura dei clienti nella vendita di prodotti finanziari e i doveri di correttezza nelle procedure di esecuzione degli ordini.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti