Veneto Banca, al vaglio l’ipotesi aumento di capitale

A
A
A
di Redazione 21 Febbraio 2014 | 13:29
L’istituto di credito guidato dall’a.d. Vincenzo Consoli sarebbe pronto a varare un aumento di capitale da circa 400-500 milioni di euro per irrobustire il patrimonio e…

AUMENTO DA 400-500 MILIONI – Veneto Banca valuta l’ipotesi ricapitalizzazione. Secondo quanto riporta Mf, l’istituto di credito guidato dall’a.d. Vincenzo Consoli sarebbe pronto a varare un aumento di capitale da circa 400-500 milioni di euro per irrobustire il patrimonio e difendere l’indipendenza, a dispetto delle voci di un possibile matrimonio del gruppo con la Banca Popolare di Vicenza (qui la notizia).

IL DOSSIER BANCA INTERMOBILIARE – L’ipotesi di un generico collocamento, scrive MF, sarebbe stata discussa sia ai vertici della banca sia in riunioni con i responsabili delle divisioni territoriali e i capi-area. L’alternativa a un aumento di capitale potrebbe essere un’emissione obbligazionaria e sembra che per il momento entrambe le strade restino aperte. L’obiettivo sarebbe comunque quello di ridurre al minimo o evitare del tutto la conversione del bond da 350 milioni, giudicata oggi come una extrema ratio per rafforzare il patrimonio. La ricapitalizzazione dovrebbe poi affiancare la cessione del 71,4% di Banca Intermobiliare per raggiungere e forse superare il livello patrimoniale richiesto dalla Banca d’Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X