Un 2013 da incorniciare per il Leone di Trieste: salgono utile e dividendo

A
A
A
di Redazione 13 Marzo 2014 | 12:18
Generali ha chiuso il 2013 con un utile netto di 1,9 miliardi: si tratta del miglior risultato degli ultimi sei anni

UTILE IN CRESCITAGenerali ha chiuso il 2013 con un utile netto di 1,9 miliardi, in netto miglioramento rispetto ai 94 milioni del 2012, mentre il risultato operativo è cresciuto complessivamente del 5,3% a 4,2 miliardi: si tratta del miglior utile netto degli ultimi sei anni. Il cda ha proposto un dividendo più che raddoppiato a 0,45 euro per azione da 0,20 del 2012. L’impatto positivo della rivalutazione di Bankitalia per 290 milioni è stato assorbito dagli impatti negativi straordinari dovuti alle svalutazioni di Telco per 189 milioni e Bsi per 217 milioni. I premi sono nel complesso stabili a 66 miliardi, di cui 20,94 miliardi nei rami Danni (-0,6%) con un combined ratio che migliora al 95,6% nonostante un impatto delle catastrofi per 2,3 punti percentuali. L’indice Solvency I era sceso al 141% a fine 2013, ma è risalito a circa il 150% a fine febbraio. Il gruppo ha registrato un free net surplus a 2,1 miliardi, superiore al target 2015 previsto dal piano triennale di 2 miliardi. Per il 2014 Generali vede “un ulteriore miglioramento del risultato operativo e dell’utile netto, in linea con il piano strategico triennale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti