Popolari Venete e risparmio tradito, ancora possibile il ricorso all’Arbitro Consob

A
A
A
di Andrea Telara 20 Luglio 2017 | 10:26
Per l’associazione dei consumatori Aduc, chi è rimasto beffato con le azioni e i bond di Veneto Banca e Bpvi può ancora tentare di avere un indennizzo

Veneto Banca e Popolare Vicenza sono in liquidazione ma i risparmiatori che hanno subito un danno da entrambe le banche possono ancora tentare di avere un indennizzo. Lo sostiene l’associazione dei consumatori Aduc che assisterà i clienti di entrambe gli istituti presso l’Acf (Arbitro Controversie Finanziarie), l’organismo nato in seno alla Consob che opera in via extra giudiziale. Se è vero che la legge vieta di avviare un’azione giudiziaria contro una banca in liquidazione (se non quelle legate strettamente al passivo), l’Aduc sottolinea che l’Acf è però un organo che opera appunto in via extra-giudiziale, al di fuori della aule di giustizia ordinaria. Dunque, l’associazione dei consumatori proseguirà nella presentazione dei ricorsi all’Acf per i propri assistiti . “La vicenda non è affatto terminata col salvataggio da parte di Intesa Sanpaolo” fa sapere l’Aduc .

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mifid, quando il profilo del cliente è truccato

Acf, 36 milioni per i risparmiatori traditi

Arbitro Consob, boom di ricorsi

NEWSLETTER
Iscriviti
X