Trimestrale in chiaroscuro per Bank of America

A
A
A

La seconda maggiore banca Usa chiude in rosso il primo trimestre, complici 6 miliardi di ulteriori oneri straordinari legati a dispute su mutui. L’utile rettificato batte le attese

Luca Spoldi di Luca Spoldi16 aprile 2014 | 13:24

BANK OF AMERICA, ROSSO A SORPRESA – Perdita a sorpresa per Bank of America: la seconda maggiore banca Usa ha chiuso i primi tre mesi dell’anno in rosso di 276 milioni di dollari, ovvero 5 centesimi di perdita per azione, rispetto al profitto pari a 1,48 miliardi (10 centesimi a titolo) di un anno prima, dopo aver spesato 6 miliardi di dollari di costi legati a dispute sui mutui (di cui in particolare 3,6 miliardi legati a un accordo con le autorità americane già reso noto il mese scorso e 2,4 di maggiori riserve per dispute pregresse). Al netto di questa e altre voci straordinarie l’utile rettificato è invece risultato pari a 35 centesimi ad azione, superando i 22 centesimi per azione attesi in media dagli analisti di Wall Street.

MOYNIHAN PAGA CARA L’EREDITA’ DI LEWIS – Si è trattato del quarto trimestre di perdite nette consecutivo da quando l’attuale Ceo, Brian Moynihan, ha preso il posto, a inizio 2010, del suo predecessore Ken Lewis (che ha accettato di pagare 15 milioni di dollari per porre fine a una causa relativa al suo ruolo nell’acquisizione di Merrill Lynch, causa che ha visto la stessa Bank of America patteggiare da parte sua accettando di pagare 10 milioni di dollari e alcuni cambiamenti alla governance) che aveva rilevato nel 2008 Countrywide Financial, responsabile di gran parte dei problemi del comparto mutui, arrivati a costare alla banca una cifra attorno ai 50 miliardi di dollari includendo anche l’accordo dello scorso marzo con Fannie Mae e Freddie Mac.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Azimut punta sempre più sulla Cina

La controllata AZ Investment Management a Shanghai ha ottenuto da parte dell'Asset Management Associ ...

Miccoli (Conio): “I bitcoin? Meglio destinarvi non più dell’1,5% del portafoglio”

Il manager che ha lanciato in Italia il Conto Arancio ha parlato a Milano Finanza della sua nuova av ...

Consulenti, come raggiungere gli obiettivi del 2018

Ecco i consigli di Hays per dare una svolta alla propria vita professionale ...