Consob, italiani più soddisfatti dei servizi di consulenza ricevuti

A
A
A
di Redazione 5 Maggio 2014 | 12:06
La scarsa alfabetizzazione finanziaria rende però i risparmiatori italiani ancora diffidenti nei confronti di…

SCARSA PARTECIPAZIONE AI MERCATI FINANZIARI – La scarsa “alfabetizzazione finanziaria” degli investitori italiani si riflette nella loro limitata partecipazione ai mercati finanziari e nella loro diffidenza nei confronti dei servizi di consulenza. Ma chi decide di affidarsi a un intermediario per ricevere consigli, risulta in media più soddisfatto rispetto al passato. E’ quanto emerge dalla relazione annuale della Consob diffusa oggi, secondo cui nel 2013 la percentuale di famiglie che investono in strumenti rischiosi – azioni, obbligazioni, risparmio gestito e polizze vita – è lievemente aumentata rispetto al 2012, passando dal 24,7% al 26,3%, comunque ben al di sotto dei livelli pre-crisi (nel 2007 era al 38%). Non solo.

IL RICORSO AI SERVIZI DI CONSULENZA –
Per quanto riguarda il ricorso a servizi di consulenza finanziaria, alla fine dello scorso anno la quota di famiglie che ricevevano proposte di investimento personalizzate e riferite a uno specifico prodotto (consulenza Mifid) era pari all’8% (dal 7% del 2012), mentre è scesa la percentuale di chi riceve una consulenza “generica” (13,4% contro il 17% di un anno prima) e di chi ha un consulente di fuiducia da cui però non riceve proposte di investimento (41%, in calo di circa dieci punti percentuali anno su anno).

SALE LA SODDISFAZIONE PER I CONSIGLI RICEVUTI – Risulta infine in aumento la percentuale di famiglie che dichiarano di decidere senza alcun supporto da parte degli intermediari finanziari (38% circa, +11% rispetto al 2012). Una nota positiva, per concludere: a fine 2013 Consob rileva un aumento del livello di soddisfazione per i consigli ricevuti dal consulente, in decisa inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti. In particolare, la percentuale di investitori che hanno dichiarato un basso livello di soddisfazione per i servizi di consulenza Mifid è scesa all’8% dal 15,7% di un anno prima, mentre la percentuale di famiglie che hanno espresso un livello di soddisfazione elevato è passata dal 10% al 19%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X