Apf, Rabitti Bedogni: promotori e consulenti svolgono la stessa attività

A
A
A
di Redazione 29 Maggio 2014 | 10:05
La presidente dell’Organismo auspica per la categoria professionale dei promotori un cambio di denominazione che evidenzi maggiormente il servizio di advisory prestato.

SERVE UN CAMBIO DI DENOMINAZIONE – Promotori finanziari e consulenti indipendenti svolgono esattamente la stessa attività. Parola di Carla Rabitti Bedogni, presidente di Apf, che presentando la Relazione annuale dell’Organismo ha ribadito la necessità, per la categoria professionale dei pf, di un cambio di denominazione che tenga conto appunto del servizio di advisory prestato. “La denominazione di promotore finanziario  per indicare la figura del tied agent prevista dalla direttiva CE n. 39 del 2004 risulta superata dalle prassi di mercato degli ultimi anni e dall’operatività delle reti distributive”, ha osservato Rabitti Bedogni (qui il discorso completo), tanto che “sono in corso proposte di modifica” del nome.

TEMPI MATURI PER L’ALBO UNICO – In particolare, ha proseguito la presidente di Apf, “la denominazione ‘consulenti finanziari’ risulta maggiormente adesiva rispetto alla principale attività svolta dai promotori e consente all’investitore di avere una migliore percezione del servizio che viene effettivamente reso”. Riflettendo poi sul ruolo dei professionisti già indicati come consulenti finanziari e ancora in attesa di un loro Albo, Rabitti Bedogni ritiene che i tempi siano maturi per “una buona ed efficace regolazione che preveda l’albo unico per i promotori e i consulenti finanziari”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia18/Conti Nibali (Ocf): “L’Albo di tutti i consulenti”

La debolezza controllata della sterlina

Ecco la conferma, nasce l’OCF

NEWSLETTER
Iscriviti
X