Azimut, utile quasi raddoppiato

A
A
A
di Andrea Telara 27 Luglio 2017 | 14:55
La società guidata da Sergio Albarelli ha chiuso il primo semestre con profitti netti di oltre 120 milioni di euro, contro i 68 circa dello stesso periodo del 2016.

Ricavi in crescita e utile quasi raddoppiato. Si è chiusa così la prima metà dell’anno per il Gruppo Azimut, che oggi ha presentato i dati di bilancio semestrali. Nello specifico, i ricavi consolidati da gennaio a giugno 2017 sono stati pari a 415,4 milioni di euro contro i 312,5 milioni di euro dello stesso periodo del 2016. L’utile netto
si è attestato invece a 121,2 milioni, contro il 67,8 milioni del primo semestre dell’anno scorso. I profitti netti normalizzati, calcolati senza tener conto dei costi straordinari sostenuti dalla società per il riacquisto di un bond avvenuto nei mesi scorsi, sono stati pari invece a 126,5 milioni.
Per quanto riguarda il reclutamento di consulenti finanziari e private banker, nel primo semestre 2017 ci sono stati 36 nuovi ingressi, portando il totale dei professionisti della rete del gruppo a fine giugno a 1.626 unità. La posizione finanziaria netta consolidata a fine giugno 2017 risultava positiva per 34,8 milioni di euro (era di 192,2 milioni a fine dicembre 2016 e di 194,3 milioni a fine giugno 2016). Nel semestre sono stati pagati dividendi ordinari per circa 133 milioni, sono state eseguite le prime due tranche di buyback per complessivi 50 milioni circa e sono state fatte acquisizioni all’estero per un valore attorno a 15 milioni.

Sergio Albarelli, ceo di Azimut(nella foto) , ha così commentato i dati : “Siamo orgogliosi di presentare il secondo miglior semestre della storia del Gruppo, a ulteriore conferma della solidità del nostro modello di business capace di offrire soluzioni di investimento e consulenza di successo in ogni contesto di mercato. I dati mostrano che nel corso del secondo trimestre è proseguito con efficacia il piano di contenimento dei costi, cresciuti meno che proporzionalmente rispetto all’aumento dei ricavi conseguiti nel periodo, con evidenti impatti positivi a livello di margine operativo e di utile. Proseguiamo nel nostro progetto di crescita di lungo periodo e guardiamo avanti con fiducia ed entusiasmo, traendo forza anche dalla grande compattezza del nostro gruppo”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, il venture capital punta a sud-est

Azimut, il migliore private & wealth management

Azimut, un nuovo accordo a tinte verdeoro

NEWSLETTER
Iscriviti
X