Assicurazioni, l’appello dei broker: semplifichiamo i contratti

A
A
A
Avatar di Redazione 24 Giugno 2014 | 08:59
I temi della regolamentazione al centro dell’assemblea annuale dell’Associazione italiana dei broker di assicurazioni e riassicurazioni.

SEMPLIFICARE I CONTRATTI ASSICURATIVIAiba rilancia le proposte per una maggiore semplificazione dei contratti assicurativi. Nella sua relazione all’assemblea annuale, che si è svolta a Roma, il presidente dell’Associazione italiana brokers di assicurazione e riassicurazione (Aiba, appunto) Carlo Marietti Andreani ha sottolineato l’esigenza di interventi in favore di una  normativa precontrattuale e contrattuale improntata alla sinteticità e all’efficacia della comunicazione con il cliente. Facendo riferimento al dibattito che si è aperto sulla bozza di regolamentazione suggerita dall’autorità di vigilanza, il presidente di Aiba ha anche sostenuto l’esigenza di una “proporzionalità” delle regole rispetto a una clientela assicurativa molto differenziata.
 
I NUMERI DEL 2013 – Nel 2013, il totale dei premi assicurativi in Italia è cresciuto dell’11,9% a 118,786 miliardi di euro (dati Ivass) solo grazie alla sensibile ripresa dei rami vita (+22,1%). Nel comparto danni, invece, la riduzione della raccolta Rc Auto e un generalizzato raffreddamento della produzione complessiva hanno determinato una contrazione che si è riflessa sul fatturato del brokeraggio assicurativo. “Abbiamo calcolato in 18 miliardi”, ha detto Marietti, “i premi gestiti dai broker nazionali; di questi, 14 miliardi sono concentrati nel comparto danni con una presenza sul mercato pari al 42% della raccolta danni complessiva”. A fine 2013 il numero delle imprese di brokeraggio assicurativo iscritte alla sezione B del Registro unico degli intermediari (Rui) è risultato in aumento: 1.462 rispetto ai 1.377 del 2012, con una crescita del 6,2%.  Le persone fisiche iscritte al 31 dicembre 2013 risultavano 3.819, con un incremento del 4,2% sull’anno precedente. In totale, i soggetti abilitati alla professione di broker sono in tutto 5.281 (+4,8% rispetto al 2012). Riguardo invece al numero degli operatori attivi, i dati del fondo di garanzia dei mediatori indicano in 1.634 i broker attivi, di cui 1.145 società e 489 ditte individuali. Ad Aiba, tra società e ditte individuali, sono iscritte 1.129 aziende, che rappresentano il 70% della categoria e l’80% del giro d’affari del mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Unit e index sono polizze. Così parlarono Ania e Aiba

Paparella riconfermato presidente di AIBA

Aiba e Bnl insieme per i broker

NEWSLETTER
Iscriviti
X