Banche, Zanetti: sulle Popolari non credo ci sia bisogno di nuove leggi

A
A
A
di Redazione 10 Luglio 2014 | 11:45
Così il presidente di Assopopolari, Emilio Zanetti, ha commentato il discorso del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, all’assemblea dell’Abi.

SOLIDE BASI – Le banche popolari italiane “hanno dimostrato di avere basi sociali che hanno sempre risposto” alle esigenze di rafforzamento patrimoniale e per questo un intervento legislativo di riforma del settore non appare necessario. Così il presidente di Assopopolari, Emilio Zanetti, ha commentato il discorso del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, all’assemblea dell’Abi. “Non credo e francamente non penso” che un intervento legislativo sia necessario, ha affermato Zanetti.

RAFFORZAMENTO – Le parole di Visco sulle Popolari, secondo il numero uno di Assopopolari, sono “coerenti con le affermazioni che ha sempre fatto. Credo”, ha proseguito, “che la preoccupazione” di Bankitalia “fosse quella di favorire il rafforzamento e la raccolta di capitali”, esigenze a cui le Popolari hanno risposto facendo ricorso ai proprio soci. Visco ha sottolineato che Bankitalia ha fatto quanto in suo potere sulla governance delle Popolari e che eventuali ulteriori interventi più incisivi richiederebbero interventi legislativi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assopopolari, una cooperazione bancaria a misura di sostenibilità

Assopopolari, sempre più vicini a famiglie e imprese

Assopopolari, 100 milioni per finanziare opere di carattere sociale

NEWSLETTER
Iscriviti
X