Private banking, Julius Baer chiude il semestre in crescita e si rafforza in Lussemburgo e in Svizzera

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2014 | 12:26
La società ha annunciato l’acquisizione delle attività di private banking di Bank Leumi in Lussemburgo e Svizzera, per un importo fino a 70 milioni di franchi svizzeri.

UTILE +10% – Julius Bär ha chiuso il primo semestre con un utile netto adjusted di 288 milioni di franchi, in crescita del 10% su anno e superiore alle previsioni degli analisti, pari a 265 milioni. Alla fine di giugno gli attivi in gestione segnavano un incremento dell’8% rispetto alla fine di dicembre, attestandosi a 274 miliardi: un aumento dovuto in particolare all’integrazione dell’attività internazionale di amministrazione di patrimonio dell’americana Merrill Lynch. L’afflusso netto di nuovi capitali per il periodo in rassegna si è attestato a 7,5 miliardi di franchi (3,4 miliardi nello stesso periodo di un anno fa).

BANK LEUMI – Julius Bär ha inoltre annunciato l’acquisizione delle attività di private banking di Bank Leumi in Lussemburgo e Svizzera, per un importo fino a 70 milioni di franchi svizzeri. L’operazione farà crescere di una cifra percentuale gli utili per azione a partire dal 2016 della banca elvetica, se tre
quarti dei clienti di Leumi trasferiranno i fondi. Impatto nullo, invece, sugli utili del prossimo anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti