Banche, Ubp chiude i sei mesi con utile e masse in crescita

A
A
A
di Redazione 24 Luglio 2014 | 12:45
Bancaire Privée ha chiuso il primo semestre 2014 con un utile netto di 82 milioni di franchi (67,5 milioni di euro), in crescita del 6,2% anno su anno.

UTILE E MASSE IN CRESCITA – Union Bancaire Privée ha chiuso i primi sei mesi del 2014 con un utile netto di 82 milioni di franchi (67,5 milioni di euro), in crescita del 6,2% rispetto ai 77,2 milioni di franchi di un anno prima. Lo annuncia lo stesso gruppo elvetico, precisando che al 31 giugno le masse in gestione si attestavano a 94,8 miliardi di franchi (78 miliardi di euro), +8% rispetto agli 87,7 miliardi di franchi di sei mesi prima. Il progresso è ascrivibile in particolare agli apporti netti di 2,4 miliardi di franchi, nonché al completamento dell’integrazione dell’attività di banca privata internazionale di Lloyds a Monaco, realizzata in aprile 2014.

GLI ALTRI NUMERI DEL SEMESTRE – I proventi dell’attività ammontano a 380,8 milioni di franchi (313,6 milioni di euro) per il primo semestre 2014, rispetto a 349,4 milioni di franchi per lo stesso periodo nel 2013. I costi d’esercizio si attestano a 248,4 milioni di franchi (204,6 milioni di euro), includendo le spese legate all’integrazione di Lloyds. Il cost/income ratio consolidato del gruppo è pari al 65%, nonostante le forti pressioni che attualmente pesano sui margini del settore bancario. Il totale di bilancio raggiunge 18,5 miliardi di franchi (15,2 miliardi di euro) e l’indice di capitalizzazione Tier 1 si attesta al 28%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, bond: rendimenti alle stelle. Ma sono abbastanza alti?

Asset allocation, Cina: le nubi si addensano anche nel secondo trimestre

Asset allocation: le opportunità nascoste dell’high yield

NEWSLETTER
Iscriviti
X