Aiaf: gli investitori continuano ad amare il rischio

A
A
A
di Redazione 29 Luglio 2014 | 08:19
Secondo l’ultimo sondaggio trimestrale dell’Associazione italiana degli analisti e consulenti finanziari, nel periodo luglio-settembre 2014 gli addetti ai lavori hanno prediletto l’equity e le asset class maggiormente rischiose.

GLI INVESTITORI PREDILIGONO LE AZIONI – Gli investitori istituzionali continuano a prediligere gli asset rischiosi, l’equity su tutti. E puntano sull’Italia. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio trimestrale dell’Associazione italiana degli analisti e consulenti finanziari, che confermano come nel periodo luglio-settembre 2014 gli addetti ai lavori abbiano prediletto l’equity e le asset class maggiormente rischiose. Nel dettaglio, il documento mostra un ritorno verso il mercato azionario giapponese e, dopo un periodo di incertezza a inizio d’anno, tornano a essere considerati con particolare attenzione i mercati emergenti. Ma il Paese che continua a guadagnare la maggiore fiducia tra gli strategist interpellati dall’Aiaf rimane l’Italia, che ha registrato oltre il 70% dei giudizi positivi.

MERCATO OBBLIGAZIONARIO – Il mercato obbligazionario vede, invece, un giudizio degli strategist in leggero miglioramento per quanto riguarda i titoli governativi dell’area euro, mentre i Treasury Bond americani hanno registrato una quasi totalità di giudizi negativi. Per il trimestre estivo del 2014 gli addetti ai lavori coinvolti da Aiaf nella selezione degli asset hanno evidenziato una preferenza per i corporate bond europei, per i titoli governativi dei Paesi emergenti e per quelli italiani, per il mercato monetario e per il mercato azionario europeo. L’ottimizzatore, a seguito di un incremento della volatilità nelle asset class maggiormente rischiose, vede aumentare l’esposizione azionaria al solo mercato dell’area euro, risultato meno volatile rispetto a quello italiano, a quello giapponese e a quelli dei Paesi emergenti, nonostante i giudizi positivi su queste asset class.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aiaf: ecco il nuovo presidente della scuola di formazione

Aiaf, un appuntamento per i 50 anni

Asset allocation, il portafoglio modello di Aiaf

NEWSLETTER
Iscriviti
X