Promotori, Banca Generali alza il target di raccolta a 3 miliardi di euro nel 2014

A
A
A
di Redazione 29 Luglio 2014 | 13:44
L’amministratore delegato Piermario Motta, intervenuto durante la conference call per la presentazione dei risultati del primo semestre, ha spiegato che tra gennaio e giugno 2014 sono stati inseriti 51 nuovi professionisti contro i 37 dello stesso periodo del 2013.

RACCOLTA NETTA – Banca Generali alza l’asticella della raccolta netta per il 2014: il nuovo target è di 3 miliardi di euro, contro i 2 miliardi di euro indicati in precedenza (una cifra tra l’altro già superata nei primi sei mesi dell’anno, grazie anche al contributo di Simgenia, qui la notizia). Lo ha detto l’amministratore delegato Piermario Motta nella conference call per la presentazione dei risultati del primo semestre (qui la notizia), precisando che sul fronte della raccolta gestita il nuovo target è di 2,8 miliardi. “Per le reti di promotori finanziari questo è un buon momento”, ha spiegato il manager: “con i tassi di interesse così bassi, i risparmiatori che negli ultimi anni sono stati ‘drogati’ dai titoli governativi italiani hanno bisogno ora di consulenza per diversificare. Tre miliardi di euro è un obiettivo serenamente alla nostra portata, su cui siamo molto confidenti”.

ACQUISIZIONI – Quanto alla possibilità di realizzare nuove acquisizioni, dopo aver rilevato un ramo d’azienda da Credit Suisse (qui la notizia) e 69 mandati di promotori finanziari da Simgenia (qui la notizia) nella prima metà del 2014, Motta ha spiegato che “ci sono banche medio-piccole con breakeven sempre più distanti, su cui si stanno facendo delle riflessioni: noi stiamo a guardare con estrema attenzione”. Detto questo, ha continuato il manager, “quest’anno abbiamo già inserito una cinquantina di financial advisor, a cui si aggiungono i 69 arrivati da Simgenia e gli altri 60 circa che prevediamo di inserire nei prossimi cinque mesi: si tratta di quasi 200 professionisti che dobbiamo gestire, per cui non abbiamo fretta”.

RECLUTAMENTO – Entrando nel dettaglio del reclutamento, Motta ha poi spiegato che tra gennaio e giugno 2014 sono stati inseriti 51 nuovi professionisti contro i 37 dello stesso periodo del 2013, sempre con un focus sui portafogli elevati (la media all’interno della società è di oltre 17 milioni di euro): al 30 giugno 2014 la squadra risultava così composta da 1.576 professionisti, 1.234 financial planner e 342 private banker.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali: la parola d’ordine è sostenibilità

Reti in Borsa: le pagelle di Ubs

Banca Generali Private, una tripletta per la rete

NEWSLETTER
Iscriviti
X