La rete Credem perde il numero 1 della Campania

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato 31 Luglio 2017 | 13:31
Brutto colpo per la rete dei consulenti finanziari del Credito Emiliano che perde la figura manageriale di riferimento nella regione campana. Con probabile destinazione Che Banca!

Un’altra defezione importante nella struttura manageriale della rete dei consulenti finanziari Credem. Venerdì si è dimesso Riccardo Mancini, regional manager della Campania, dopo una militanza nella squadra della banca emiliana lunga 16 anni.  L’uscita di Mancini segue quella di un altro area manager importante nello scacchiere della rete che ha come nuovo responsabile Moris Franzoni ovvero Tino Bosoni, area manager della Lombardia. Dove andrà Mancini? Tutto lascia pensare, alla luce dei recenti cambi di casacca di diversi professionisti Credem e dello stesso Bosoni perfezionati negli ultimi due mesi (leggi qui), che la destinazione finale possa essere proprio Che Banca!.

Il Credem, contattato da Bluerating.com, ha confermato la notizia della fuoriuscita di Mancini. Non ci coglie impreparati”, ha fatto sapere la banca emiliana, che ha aggiunto: “abbiamo già grandi risposte dalla rete sul territorio dove valorizzeremo le tante professionalità manageriali che abbiamo all’interno della struttura dei consulenti finanziari”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

1 commento

  • Avatar Ciccio nasta says:

    Solo un appunto il Sig Riccardo mancini non è il n 1 della campania ma il responsabile Campania Basiloicata Puglia Calabria Sicilia, quindi il n1 dell’intero SUD ITALIA

ARTICOLI CORRELATI

Credem e Cassa di Risparmio di Cento, la fusione è realtà

Credem, il futuro delle risorse umane

Credem, la consulenza anti-fragile

Credem, 10 nuovi consulenti e 3 advisory team per Liguria e Piemonte

Credem, in Triveneto si recluta

Credem alza il sipario sul nuovo polo del private banking

Bluerating Awards 20, ecco chi sono i nominati per la categoria TOP ENTRY

Credem, sprint per il factoring

Credem arruola un veterano di Banca Mediolanum

Credem, investire in innovazione è un must

Credem, il Covid si mangia parte dell’utile ma la raccolta cresce

Credem, 450 milioni per il gestito

Credem incontra il Fintech District

Euromobiliare, con Fidelity il fondo per puntare sulla Cina

Credem, è il tempo del ritorno

Credem, il retail banking di domani

Credem, un incontro con la bandiera juventina

Credem e Abi, un webinar per capire i meccanismi delle scelte finanziarie

Credem, una nuova colazione digitale

Credem, al via il negozio online per i clienti

Credem, business e tecnologia in un webinar

Credem, alleanza con l’Università Cattolica per la buona informazione

Credem, un cornetto insieme alle start up

Risparmio gestito, trimestre impossibile a causa del Covid-19: Poste, Pictet e Ubs paladini della resistenza

Credem, infornata di giovani talenti

Credem, il nuovo corso del wealth management

Credem, Euromobiliare Advisory Sim fa incetta di premi

Credem, con Caricento l’appetito vien mangiando

Credem, l’utile supera i 40 milioni nel primo trimestre

Credemholding, utile in crescita e nomina del nuovo collegio sindacale

Credem, colpo di fulmine per Cassa di Risparmio di Cento

Reti e banche “graziate” dal rating, ma l’outlook fa paura

Banca Euromobiliare, un big del Credem alla presidenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X