Mobile banking, sempre più italiani usano le app delle banche

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Agosto 2014 | 09:30
Il 96% delle banche offre applicazioni per operare in mobilità. I dati emergono dal rapporto annuale sul mobile banking di ABI Lab.

INVESTIMENTI NEL MOBILE – Il 96% delle banche offre applicazioni per il mobile banking, che nel 2013 sono state scaricate oltre 7000 volte al giorno, e utilizzate dal 20% degli italiani attivo su Internet banking per fare operazioni. Secondo l’Abi a questo ritmo nel 2015 supererà il 50% il numero di correntisti operativi su mobile banking, un canale in evidente crescita esponenziale. Proprio per questo motivo, il 70% delle banche ha deciso di aumentare gli investimenti rivolti al mobile banking nel budget del prossimo anno, con addirittura il 30% restante interessato ad un “forte aumento” delle risorse stanziate per il canale.

FASCE DI ETA’ – Secondo lo studio di ABI Lab, gli italiani che scelgono il mobile banking sono piuttosto uomini (57% contro il 43% delle donne), tra i 45 e i 54 anni (28%). Nel 2013, l’interesse per questo canale è cresciuto soprattutto nelle fasce d’età più avanzata (+7% dai 55 ai 64 anni; +10% dai 45 ai 54). Per accedere al proprio conto corrente tramite mobile banking, gli italiani preferiscono la mattina (43% per i tablet; 36% per gli smartphone), il pomeriggio (rispettivamente, 29% e 36%) o la prima serata (29% e 24%).

CONNESSIONE IN CODA – Solitamente si collegano da casa e ufficio (79% tablet e 67% smartphone), ma pian pianino ci si collega sempre di più “in mobilità” (22% e 26%) e “in coda”, ad esempio nel traffico o mentre si aspetta in fila il proprio turno per fare qualcosa (17% e 23%). Il 50% degli italiani accede al mobile banking tutte le settimane, come testimonianza dell’interesse a riutilizzare il servizio grazie alla sua comodità, velocità e semplicità di utilizzo.

TABLET O SMARTPHONE? – Il 32% dei clienti preferisce lo smartphone al computer per consultare saldo e movimenti di conto corrente, o per cercare lo sportello automatico e la filiale più vicina. È preferito il tablet invece per fare bonifici e giroconti, complice sicuramente la maggior dimensione dello schermo. In alcune occasioni, infine, i clienti di mobile banking completano un’operazione iniziata su smartphone o tablet via computer (29%), in filiale (20%), allo sportello automatico (18%), attraverso un promotore finanziario o il call center della banca (3%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Abi, accelerata per semplificare i nuovi prestiti

Bancari, ecco gli aumenti in arrivo

Contratti bancari, Fabi a muso duro

Abi, ok ai tassi bassi

Bancari, il contratto deve affrontare i cambiamenti

Contratto dei bancari, quanti soldi chiedono i sindacati

Bancari, Sileoni spinge per il rinnovo del contratto

Banche, la rivoluzione è iniziata

Consulenti, rivolta contro il contratto ibrido

Spread, Abi lancia l’allarme

Consulenza: offrire “valore” al cliente

L’inutilità delle fusioni bancarie

Ing scatta sull’innovazione

Questionario Mifid 2, Bufi (Anasf) punzecchia Patuelli (Abi) su Twitter

Il presidente Abi a Mediolanum Channel: “Il questionario Mifid 2? Compilatelo da soli”.

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Banche e assicurazioni, come cambia il mercato

Bancari, stipendi sempre più magri

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Sindacato e banche a confronto sulla rivoluzione del settore

Funding & Capital Markets Forum, big del credito a raccolta a Milano

Funding & Capital Markets Forum, super evento Abi a Milano

Bancari e consulenti finanziari, cresce l’ipotesi di un contratto unico

Abi, sofferenze in calo per le banche italiane

Banche, il governo apre alla lista Patuelli

Meno sofferenze per le banche italiane

ItAgile presenta DocuSign Payments: il nuovo modo di firmare e pagare in digitale

Banche, chiuse mille filiali dall’inizio dell’anno

Prospetti informativi, l’Abi sollecita la Consob: “Pubblicate la raccomandazione”

Patuelli (Abi): “Gli stress test sono astrusi”

Sistemi di pagamento, banche e Fintech: il mercato italiano

Patuelli (Abi): “Il bail-in è incostituzionale”

Sileoni (Fabi): “Pronti allo sciopero contro i licenziamenti nelle banche”

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: doppia raccolta di Azimut e B.Generali

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Oggi su BLUERATING NEWS: il destino di Cardamone

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Fineco, la raccolta ci prende gusto

Per Fineco la raccolta non lascia, ma raddoppia. Dopo un 2020 iniziato con il piede giusto e 323 mil ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X