Via alla prima polizza per proteggersi da problemi ereditari

A
A
A
di Redazione 19 Agosto 2014 | 09:01
Per tutelarsi dal rischio “eredi”è possibile sottoscrivere la polizza “Donazione sicura” di Aon, la prima ed unica di questo tipo sul mercato italiano

IMMOBILE IN DONAZIONE – Acquistare un bene, soprattutto un immobile che proviene da una donazione, è sempre possibile ma l’acquirente rischia di correre rischi elevati. Il nostro ordinamento riserva ai legittimari (coniuge, figli e ascendenti del defunto) una quota di eredità (cosiddetta “legittima”) della quale non possono essere privati per volontà del defunto, sia che venga espressa in un testamento o eseguita in vita tramite donazioni.

POLIZZA PER EREDI – Ma se uno di questi soggetti ritiene di essere stato privato, in tutto o in parte, di una quota di legittima per effetto di una donazione effettuata in vita dal defunto, può far valere i propri diritti attraverso un’azione giudiziaria a cui, in caso di successo, può far seguito la restituzione del bene. Per tutelarsi dal rischio “eredi”è possibile sottoscrivere la polizza “Donazione sicura” di Aon, la prima ed unica di questo tipo sul mercato italiano.

COME FUNZIONA –
A essere tutelato può essere sia l’acquirente di un immobile proveniente da una donazione, sia l’istituto di credito che ne finanzia l’acquisto o la ristrutturazione. Può essere sottoscritta sia all’atto della donazione, sia successivamente. In pratica, grazie alla copertura della polizza, il beneficiario della donazione, l’acquirente o il soggetto che eroga il mutuo sono protetti dal danno economico che subirebbe a seguito di esito favorevole di un’azione legale di restituzione da parte di terzi che possono vantare un diritto sull’immobile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aon punta sul bancassurance con Gefass e Gefit

Prima soluzione blockchain per il mercato assicurativo corporate italiano

Aon finalizza l’acquisizione di The Townsend Group

NEWSLETTER
Iscriviti
X