Raiffeisen Bank: utile netto in crescita nonostante la crisi in Ucraina

A
A
A
di Redazione 22 Agosto 2014 | 08:09
Lo ha comunicato l’istituto di credito, che nel periodo ha registrato accantonamenti a fondo rischi per…

UTILI IN AUMENTO – La crisi in Ucraina non ferma gli utili di Raiffeisen Bank. La banca austriaca ha infatti registrato un aumento del 50% dell’utile netto verso un anno prima a 183 milioni di euro. Lo ha comunicato l’istituto di credito, che nel periodo ha registrato accantonamenti a fondo rischi per 287 milioni (327 milioni le attese degli analisti). Nel primo semestre Raiffeisen ha registrato un utile netto per 344 milioni, da 277 milioni un anno prima e contro attese sotto 300 milioni.

LE STIME 2014 – Un semestre difficile, caratterizzato fortemente da temi normativi come l’esame della qualità degli asset e gli stress test della Bce, ha commentato Il presidente Karl Sevelda. Lo stesso ha indicato che il conflitto in Ucraina e le conseguenze delle sanzioni contro Mosca hanno avuto per ora un effetto “limitato” sulla Raiffeisen, che è tra le banche con più attività in Russia. Per l’intero anno Raiffeisen stima un calo dei costi e accantonamenti contro rischi tra 1,3 e 1,4 miliardi, da 1,15 miliardi nel 2013.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X