Bim: addio alla promozione finanziaria?

A
A
A
di Redazione 27 Agosto 2014 | 13:35
L’obiettivo della boutique finanziaria torinese controllata da Veneto Banca è focalizzare l’attività sulla gestione di patrimoni di alta fascia.

PIANO INDUSTRIALE – Parte da settembre il piano industriale di Banca Intermobiliare (Bim), che dovrebbe poi essere ultimato tra la fine del mese prossimo e l’inizio di novembre. L’obiettivo della boutique finanziaria torinese controllata da Veneto Banca, secondo quanto scrive Milano Finanza, è focalizzare l’attività sulla gestione di patrimoni di alta fascia. Una strategia che potrebbe spingere l’istituto ad abbondare gli ambiti della promozione finanziaria – finora svolta soprattutto dalla controllata Ipibi Financial Advisory – e dell’attività creditizia non legata alle gestioni di portafoglio.

LE TAPPE FUTURE – Dopo l’approvazione del piano da parte di Bankitalia, continua Mf, nei primi mesi del 2015 dovrebbe partire l’opa che diluirà Veneto Banca al 20% dell’istituto, mentre i novi soci si riuniranno per eleggere il nuovo consiglio di amministrazione. Da decidere anche il nome del direttore generale che prenderà il posto di Michele Barbisan.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

Ftse Mib nuovamente di fronte a un importante bivio

Bim, crolla il margine d’intermediazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X