Zonin (Bpvi), promotori: in futuro grandi progetti per la rete

A
A
A
di Gianluca Baldini 6 Settembre 2014 | 11:34
Lo ha detto Gianni Zonin a BLUERATING nel corso del Workshop Ambrosetti che si è svolto dal 5 al 7 settembre a Cernobbio.

DAL WORKSHOP AMBROSETTI – Giusto poco prima che Gianni Zonin (nella foto) lasciasse il workshop Ambrosetti, il manager della Banca Popolare di Vicenza ha sottolineato a BLUERATING l’importanza della rete di promozione del gruppo. “La nostra rete è uno dei business di maggiore importanza per noi”, ha detto, “abbiamo in futuro grandi progetti e stiamo anche guardando ad altri player per potenziali acquisizioni. Anche sul reclutamento vogliamo schiacciare l’acceleratore”, ha sottolineato il dirigente.

LA QUESTIONE CARIFERRARA
– Intanto davanti a un gruppo di giornalisti, Zonin ha anche reso noto che La Popolare di Vicenza deciderà entro ottobre se fare un’offerta per la Cassa di Risparmio di Ferrara, anche se al momento ritiene probabile procedere. Il presidente dell’istituto ha detto: “probabilmente” faremo un’offerta, ma “aspettiamo i numeri dei commissari”, ha detto. “Entro ottobre decideremo se fare l’offerta”, ha aggiunto. Cassa di Risparmio di Ferrara è stata commissariata nel maggio 2013. Zonin ha poi aggiunto che non gli risulta che siano ripartiti i colloqui con Banca Etruria, alla quale Popolare Vicenza ha formulato un’offerta qualche mese fa senza successo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Carige, un salvataggio che ricorda quelli varati da Renzi e Gentiloni

Pasta Zara chiede concordato, pesa crisi banche popolari venete

Bpvi-Veneto Banca: quanto valgono le partecipazioni girate alla bad bank?

NEWSLETTER
Iscriviti
X