Private banker, Banca Mps ingaggia nuovi professionisti

A
A
A
di Maria Paulucci 9 Settembre 2014 | 10:40
L’area territoriale Lombardia Sud ed Emilia Romagna si rafforza: Daniele Fummi e Massimiliano Cioè entrano nel centro private banking di Parma.

INGRESSI NEL PRIVATE BANKING DI MPS – L’area territoriale Lombardia Sud ed Emilia Romagna di Banca Monte dei Paschi di Siena, guidata da Elfo Bartalucci, consolida la sua rete di private banker con l’arrivo di Daniele Fummi (foto a destra) e Massimiliano Cioè (foto a sinistra) nel centro private banking di Parma. Daniele Fummi, 42 anni, ha un passato in Cooperbanca (gruppo Agricola Mantovana) e Bipop Carire fino al 2002, quando entra in Banca Farnese con l’incarico di responsabile area finanza. Massimiliano Cioè, 47 anni, dopo pluriennali esperienze in Ubi Banca e Banca Intesa Sanpaolo Private Banking, con incarichi di crescente rilievo, entra nel 2009 in Barclays Bank, dove assume la responsabilità della piazza di Parma e, successivamente, delle regioni Emilia Romagna e Toscana.

RAFFORZATE LE PIAZZE DI PARMA E PIACENZA
– “Questi due nuovi ingressi”, ha commentato Bartalucci, “rafforzeranno la nostra squadra nelle piazze di Parma e Piacenza, che insieme costituiscono un’area di notevole importanza per lo sviluppo del business di Banca Mps. Abbiamo a che fare con una clientela molto esigente e la professionalità dei nuovi acquisti sarà certamente utile per fornire un servizio qualificato e al contempo cogliere al meglio le opportunità di mercato”. La rete private banking dell’area territoriale Lombardia Sud ed Emilia Romagna, guidata da Mario Moretti, conta attualmente 12 centri private banking nei quali sono presenti 55 risorse complessive.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Mps: il peso degli sportelli

Banche: il risiko sostiene il settore a Piazza Affari

Unicredit-Mps, il Tesoro allunga le trattative

NEWSLETTER
Iscriviti
X