Un dirigente del Mef si è tolto la vita nel proprio ufficio

A
A
A

Il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan esprime il proprio dolore e la vicinanza alla famiglia.

di Redazione12 settembre 2014 | 07:38

UN DIRIGENTE DEL MEF SI E’ TOLTO LA VITA IN UFFICIO – Un giovane dirigente del Ministero dell’Economia e delle Finanze si è tolto la vita nel proprio ufficio in via XX Settembre a Roma. Lo fa sapere lo stesso Ministero. Il personale, accorgendosi dell’accaduto, ha chiesto l’intervento del medico del presidio interno, il quale dopo aver tentato la rianimazione ha dovuto constatare il decesso.

IL MINISTRO PADOAN ESPRIME VICINANZA ALLA FAMIGLIA – Il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, che ha appreso la notizia a Milano, dove sono in corso i lavori preparatori al vertice Ecofin, “ha espresso alla famiglia la propria vicinanza umana e profondo dolore per la perdita di una giovane vita e di un valente dirigente dell’amministrazione pubblica”, si legge nella nota difusa dal Mef.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

OCF, ecco il nuovo statuto

Pagani (Mef): “La liquidità dei Pir anche alle aziende non quotate”

Ccteu e Btp sono i protagonisti della nuova infornata del Mef

Ti può anche interessare

Credem assume un esercito di giovani

Previsti 150 inserimenti entro la metà del 2018 nelle rete commerciale negli uffici di direzione. ...

Consulenti, come prepararsi al primo incontro col cliente

La relazione tra il professionista e il cliente deve partire subito con il piede giusto. Qualche con ...

Banca Generali accanto al Fai per le Giornate di primavera

In occasione delle Giornate FAI di Primavera 2018, Banca Generali lancia una nuova iniziativa in ott ...