Banca Euromobiliare, l’utile vola del 139%

A
A
A
di Redazione 2 Ottobre 2014 | 08:54
La società del gruppo Credem guidata dal direttore generale Giuseppe Rovani ha chiuso il periodo con un risultato netto di 3,1 milioni di euro.

UTILE IN CRESCITA DEL 139% – Banca Euromobiliare ha chiuso il bilancio dei primi sei mesi del 2014 con un utile netto di 3,1 milioni di euro, in crescita del 139,3% su anno. Il risultato, Anteprimaspiega la società di private banking del gruppo Credem guidata dal direttore generale Giuseppe Rovani (nella foto), ha beneficiato del buon andamento della raccolta netta, pari a 694 milioni di euro nei primi sei mesi dell’anno. Il patrimonio complessivo si è portato così a 8,8 miliardi di euro, di cui 5,8 miliardi rappresentati dal patrimonio gestito.  In particolare, le consistenze gestite hanno registrato, nei primi sei mesi dell’anno, un aumento in valore assoluto di 468 milioni di euro grazie principalmente alla raccolta  netta positiva sul comparto gestito (+389 milioni), con rilevanti afflussi sulle gestioni patrimoniali, sugli OICR e sui prodotti assicurativi (sia di gruppo sia di terzi). Raccolta netta positiva nel semestre anche sul fronte del risparmio amministrato (+149 milioni) e sulla raccolta diretta (+156 miloni, imputabile all’aumento della liquidità disponibile sui conti correnti).

RECLUTAMENTO –
Negli ultimi dodici mesi è proseguita intanto – con l’ingresso di 28 “relationship manager” – l’attività di reclutamento di professionisti di elevato profilo e portafoglio pro-capite, coerentemente con le strategie di crescita della banca.

Qui l’ultima intervista di BLUERATING a Giuseppe Rovani: “perché scommetterò sul capitale umano”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X