Escalona (Finanza & Futuro): 2 miliardi di raccolta nel 2014

A
A
A
Avatar di Redazione 13 Ottobre 2014 | 10:30
La rete di promotori finanziari di Deutsche Bank in Italia ha aperto una divisione di private banking al suo interno, che convive con quella della banca.

2 MILIARDI DI RACCOLTA Finanza & Futuro punta a chiudere il 2014 con 2 miliardi di euro di raccolta netta, facendo leva su forti sinergie con gli sportelli e le strutture di private banking e asset management della capogruppo Deutsche Bank, pur mantenendo un’autonomia della rete rispetto alla banca. Lo ha spiegato Armando Escalona, amministratore delegato della rete di promotori finanziari di Deutsche Bank in Italia, in un’intervista ad Affari & Finanza. Ad agosto la raccolta netta di Finanza & Futuro si è attestata a 154 milioni di euro, mentre le masse in gestione sono arrivate a circa 13 miliardi di euro. Il modello della rete, ha spiegato Escalona, è “quello classico di origine americana che sta avendo oggi molto successo in Italia: il promotore non è un dipendente ma un entrepeneur”.

UNA PROPRIA DIVISIONE DI PRIVATE BANKING – Adesso, tra l’altro, Finanza & Futuro ha aperto una divisione di private banking al suo interno, che convive con quella della banca. Ma non si tratta di una duplicazione, ha evidenziato ancora Escalona: “la discriminante è il promotore finanziario. E il nostro promotore può offrire al risparmiatore tutto quello che gli serve, grazie a un’architettura aperta che fa sì che l’80% delle masse gestite confluisca attraverso partner terzi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut prepara il “Dream Team”

Finanza&Futuro cresce a Roma

Addio a Enzo Escalona, padre nobile della professione

NEWSLETTER
Iscriviti
X