Frati di McKinsey potrebbe essere il nuovo d.g. di Banca Intermobiliare

A
A
A
di Redazione 15 Ottobre 2014 | 07:06
La cordata promossa da Pietro D’Aguì intende proporre Carlo Frati come direttore generale al posto di Michele Barbisan, espressione della controllante Veneto Banca.

CARLO FRATI NUOVO D.G.? – La nuova Banca Intermobiliare potrebbe essere guidata da un consulente di McKinsey. Secondo quanto riporta MF, la cordata promossa dall’attuale vice presidente Pietro D’Aguì (nella foto a destra) intende proporre Carlo Frati (nela foto a sinistra) come direttore generale della boutique finanziaria torinese al posto di Michele Barbisan, che Anteprimaoggi è espressione della controllante Veneto Banca. Frati, classe 1976, lavora in McKinsey dal 2000 con una specializzazione sul retail banking.

NUOVO PIANO INDUSTRIALE – La società di consulenza in cui opera Frati tra l’altro, scrive ancora MF, starebbe lavorando da tempo proprio al nuovo piano industriale di Bim, che prevede una maggiore focalizzazione sul private banking: una scelta che porebbe comportare una rinuncia all’attività di promozione finanziaria (qui la notizia), svolta finora soprattutto dalla controllata Banca Ipibi Financial Advisory (qui la notizia sul management buyout della società). Intanto nei primi mesi del 2015 dovrebbe partire l’Opa che diluirà Veneto Banca al 20% dell’istituto e in primavera i nuovi soci eleggeranno il nuovo cda

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

Ftse Mib nuovamente di fronte a un importante bivio

Bim, crolla il margine d’intermediazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X