Promotore usa i soldi di un cliente per sdebitarsi con un altro cliente: sospeso

A
A
A
di Redazione 6 Novembre 2014 | 14:16
Il promotore ex Mps avrebbe sottratto a un suo cliente un carnet di assegni al fine di utilizzarne uno per estinguere un debito da 1.500 euro con un altro cliente.

SOSPENSIONE SANZIONATORIAFabrizio Faiola è stato sospeso in via sanzionatoria dall’Albo unico dei promotori finanziari per quattro mesi. Il motivo? Avrebbe sottratto a un suo cliente un carnet di assegni al fine di utilizzarne uno per estinguere un debito contratto con un altro cliente. 

AMMISSIONI
– Le irregolarità commesse da Faiola sono state segnalate alla Consob da Banca Monte dei Paschi di Siena, secondo cui il promotore stesso avrebbe ammesso, nel corso di un incontro con l’intermediario, di avere sottratto dal carnet un assegno e di averlo compilato, falsificando la firma del proprietario, per consegnarlo un altro suo cliente al fine di estinguere un debito di 1.500 euro.

LE CONTESTAZIONI – La Consob ha contestato a Faiola di aver acquisito, anche temporaneamente, la disponibilità di somme di denaro di pertinenza di un cliente, di aver contraffatto la sua firma su un assegno, di aver eseguito operazioni non autorizzate e percepito finanziamenti.

LE ATTENUANTI – Ritenendo accertate tutte le contestazioni, la Commissione ha deciso di limitarsi a un provvedimento di sospensione sanzionatoria tenuto conto delle seguenti circostanze attenuanti: le condotte illecite hanno riguardato solo due clienti; le irregolarità accertate hanno riguardato una esigua somma di denaro (1.500 euro); non risultano essere stati presentati reclami da parte della restante clientela del promotore. La delibera è la numero 18964.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, la Consob apre le verifiche

Generali, Consob: via libera all’Opa su Cattolica

Dws e N26, stretta della Consob tedesca

NEWSLETTER
Iscriviti
X