Morgan Stanley, un dipendente ruba i dati dei clienti più ricchi: licenziato

A
A
A
di Redazione 7 Gennaio 2015 | 07:29
A comunicarlo è stata la stessa Morgan Stanley, spiegando che il dipendente ha ottenuto le informazioni relative agli account di 900 clienti.

SCOPERTO E LICENZIATO – Un dipendente di Morgan Stanley ha rubato le informazioni relative ai conti dei clienti più facoltosi della banca, forse con l’intenzione di rivenderle, ma è stato smascherato e licenziato. A comunicarlo è stata la stessa Morgan Stanley, spiegando che il dipendente – la cui identità non è stata rivelata – ha ottenuto le informazioni relative agli account di 900 clienti, circa il 10% dei più ricchi del gruppo: i nomi e i numeri di questi conti sono stati brevemente diffusi su Internet insieme a stato di residenza e valore degli asset dei clienti. Password e social security number, l’equivalente del codice fiscale italiano, sono rimasti invece al sicuro. È l’istituto finanziario ad avere individuato il furto, immediatamente denunciato alle autorità competenti incluso l’Fbi. Secondo fonti sentite dal Financial Times, Morgan Stanley ha scoperto che quelle informazioni erano state pubblicate sul web durante controlli di routine il 27 dicembre scorso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Classifiche Bluerating: Morgan Stanley IF in testa tra i fondi azionari globali (mercati emergenti e sviluppati) – large & mid cap

Banco Popolare, Morgan Stanley cambia il report delle polemiche

Rabitti (Morgan Stanley IM): “Global Brands, il fondo azionario anti-volatilità”

NEWSLETTER
Iscriviti
X