Fisco, anche il Liechtenstein firma l’accordo con l’Italia

A
A
A

A siglare l’intesa sono stati oggi pomeriggio il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, e il premier e ministro delle Finanze del Liechtenstein, Adrian Hasler

di Diana Bin26 febbraio 2015 | 16:17

FIRMATO L’ACCORDO – Dopo la Svizzera (qui la notizia), anche il Liechtenstein firma l’accordo con l’Italia per abolire il segreto bancario. A siglare l’intesa sono stati oggi pomeriggio il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, e il premier e ministro delle Finanze del Liechtenstein, Adrian Hasler. “Analogamente a quanto avvenuto con la Svizzera, l’accordo pone fine al segreto bancario nel Principato”, annuncia il Mef, precisando che i due ministri hanno firmato anche un Protocollo aggiuntivo in materia di richieste di gruppo.

COSA CAMBIA – “L’accordo tra Italia e Liechtestein consentirà di sviluppare ulteriormente la cooperazione amministrativa tra i due Paesi e quindi rafforzare il contrasto all’evasione fiscale”, spiega un comunicato del Tesoro. L’accordo, basato sul modello Ocse, consente lo scambio di informazioni su richiesta in merito a tutte le imposte: lo Stato a cui sono richieste le informazioni non potrà dunque rifiutarsi di fornire collaborazione amministrativa né potrà opporre il segreto bancario. Con la firma di oggi, il Liechtestein entra quindi – ai fini della voluntary disclosure – nel novero dei Paesi ‘non black list’, consentendo così ai cittadini italiani che detengono in maniera illegale patrimoni/attività nel Principato di accedere alla procedura di regolarizzazione alle condizioni più favorevoli previste dalla legge (pagamento per intero delle imposte e sanzioni ridotte).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Lo spauracchio di una patrimoniale a sorpresa

Gestione della liquidità, quanto pesa il fisco

Consulenza fiscale, la nuova era digitale

Consulenza fiscale, analisi delle entrate a gennaio

Professionisti e fisco: la partita Iva è un salasso

Esma, gli echi della nuova fiscalità Usa preoccupano l’Europa

Dossier fiscale Bitcoin – La questione del riciclaggio

Dossier fiscale Bitcoin – I riferimenti del regime fiscale

Dossier fiscale Bitcoin – Introduzione

Consulenza fiscale: partecipazioni qualificate e non, il dilemma dei dividendi esteri

Arriva la mini voluntary. Ecco quanto costa e a chi si rivolge

Caos Spesometro, il termine slitta al 5 ottobre

Fatture, termine prorogato al 28 settembre

Voluntary, più tempo per mettersi in regola

Manipolazione indici: multe per le grandi banche d’investimento

Istat: nel primo trimestre dell’anno la pressione fiscale è aumentata

Fisco e calcio, un rapporto complicato

Anti-evasione: arriva la stretta

Ocse lima previsioni crescita italiana nel 2017, stangata di fine anno più probabile?

Trump presenta la sua riforma fiscale, sparisce la tassa sulle importazioni

Voluntary bis, ecco il format della relazione di accompagnamento

Istat: nel 2015 Pil a +0,7%, pressione fiscale resta ferma al 43,4%

Osborne: tagliare le tasse alle imprese per limitare la fuga post-Brexit

Fisco: continua a gennaio la crescita delle entrate erariali

Julius Baer trova l’accordo di massima col fisco Usa

Credit Agricole paga 99,2 milioni di dollari al fisco Usa

La corsa delle entrate fiscali italiane prosegue a ottobre

Via l’Imu sulla prima casa? Ne beneficierà chi vive in un castello

L’immobiliare ha dato una mano all’economia italiana

Voluntary disclosure, nessuna esclusione del quadro Rw

Fisco: ratificati gli accordi con Svizzera, Monaco, Vaticano e Liechtenstein

Voluntary disclosure, le tasse vengono dimezzate

Il mattone riparte, l’Ance chiede riduzione pressione fiscale

Ti può anche interessare

Patrimonio: Fideuram ISPB fa il vuoto, Banca Generali insegue

Le tre società del gruppo guidato dall’a.d. Paolo Molesini ha registrato un incremento delle mass ...

Anche Widiba sposa Apple Pay

Il sistema di pagamenti mobili sarà disponibile per i clienti della banca del gruppo Mps ...

Consob, raffica di sospensioni per pubblicità non autorizzata

La Commissione ha deliberato una serie di sospensioni cautelari nei confronti di alcuni siti e pagin ...