Vitolo (Consultinvest): sempre con gli occhi aperti su piccole sim da rilevare

A
A
A
di Diana Bin 11 Marzo 2015 | 11:15
L’a.d. della società, Maurizio Vitolo, ha parlato con BLUERATING a margine di un convegno organizzato insieme allo studio legale e tributario Russo De Rosa Associati sul tema della voluntary disclosure.

RECLUTAMENTO Consultinvest continua a far crescere la sua rete: dopo aver chiuso il 2014 con oltre 140 nuovi ingressi, la sim – che ad oggi conta in tutto 425 professionisti – sta continuando a reclutare, focalizzandosi su figure con portafogli tra i 5 e i 10 milioni di euro. “Stiamo andando bene nel reclutamento in questi primi mesi del 2015 e abbiamo molte trattative già in corso: prevediamo di fare un altro buon anno su questo fronte”, ha spiegato l’a.d. Maurizio Vitolo a BLUERATING a margine di un convegno organizzato insieme allo studio legale e tributario Russo De Rosa Associati sul tema della voluntary disclosure.

AGGREGAZIONI IN VISTA? – Quanto a eventuali operazioni di crescita per linee esterne, sulla falsariga di quanto già fatto lo scorso anno con Genesi Uln sim e Simgenia, Vitolo ha spiegato che “oggi di reti ne sono rimaste poche: se capiteranno occasioni cercheremo di coglierle, ma al momento non abbiamo individuato dei target”. Qualcosa di più si muove invece sul versante delle società di intermediazione mobiliare, dove c’è già qualche valutazione in corso: “ci sono molte piccole sim che fanno fatica da sole a rimanere sul mercato, quindi cerchiamo di inserirci anche lì in una logica di aggregazione”, ha detto ancora Vitolo.

FONDI IN BORSA – Intanto Consultinvest – che riunirà a maggio l’assemblea degli azionisti in Toscana per l’approvazione dei conti – sta lavorando alla creazione di fondi di investimento ad hoc per la quotazione. “Riteniamo che la possibilità di portare i fondi in Borsa non sia interessante per i prodotti esistenti, che sono destinati al collocamento”, ha commentato Vitolo. Invece “stiamo lavorando a prodotti con caratteristiche particolari, specificatamente costituiti per essere quotati e il cui canale di collocamento sarà soltanto quello. Non abbiamo ancora presentato domanda, ma siamo in una fase ormai avanzata di studio”.

IL CONVEGNO SULLA VOLUNTARY – Venendo al convegno tenutosi ieri a Milano, l’a.d. di Consultinvest ha spiegato che l’appuntamento, che ha visto l’adesione di circa un centinaio di professionisti della rete, è stato ideato per “formare i nostri promotori, in modo che possano dare informazioni preliminari ai i clienti spiegando loro che, se hanno bisogno di consulenza, noi possiamo assisterli attraverso l’accordo con lo studio legale e tributario Russo De Rosa Associati”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti