Banca del Fucino insieme a Giulio Tremonti per parlare di voluntary disclosure

A
A
A
di Diana Bin 9 Aprile 2015 | 12:34
Si svolgerà a Roma il secondo appuntamento del ciclo di workshop gratuiti sulla Voluntary Disclosure organizzato organizzato in collaborazione con lo Studio Legale e Fiscale Tremonti, Vitali, Romagnoli, Piccardi e Associati.

APPUNTAMENTO IL 18 APRILE Banca del Fucino chiama a raccolta commercialisti, fiscalisti e professionisti per parlare di voluntary disclosure nel secondo appuntamento del ciclo di workshop dedicato a questo tema. L’incontro, organizzato in collaborazione con lo Studio Legale e Fiscale Tremonti, Vitali, Romagnoli, Piccardi e Associati, si terrà il prossimo martedì 14 aprile a Roma a partire dalle ore 18, presso il nuovo spazio la Laterna di Fuksas in via Tomacelli 159.

IL PROGRAMMA
– Nel corso della serata si farà il punto sul contesto globale che vede affermarsi l’abolizione progressiva del segreto bancario, lo stato della procedura della voluntary disclosure e i principali aspetti critici della normativa. Dopo un intervento del direttore generale di Banca del Fucino, Giuseppe Di Paola, è prevista una presentazione a cura dell’avvocato Giulio Tremonti, ex ministro dell’Economia e delle Finanze. Seguiranno gli interventi di altri due soci dello studio specializzati nell’ambito della fiscalità internazionale, l’avv. Marcello Valenti e il dottore commercialista Christian Cisternino.

IL COMMENTO – “I recenti accordi di scambio di informazioni con ex paradisi fiscali quali la Svizzera, Montecarlo e Liechtenstein fanno prevedere che il flusso dei capitali subirà un movimento opposto vedendo un forte rientro verso l’Italia”, ha commentato il d.g. della banca, Di Paola. “Il nuovo strumento di pacificazione fiscale presenta diverse complessità e ogni caso dovrà essere analizzato singolarmente senza la possibilità di proporre soluzioni standard, ecco perché il nostro impegno è incentrato nel fornire agli interessati i migliori strumenti e professionalità per portare a termine questo procedimento”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti