L’occhio di Periscope tra gli istituti di credito: la prima è Banca Ifis

A
A
A
di Gianluca Baldini 13 Aprile 2015 | 07:16
L’app recentemente introdotta da Twitter sbarca anche nel mondo bancario. In Italia la prima è la società guidata da Giovanni Bossi, che ha trasmesso in diretta l’assemblea dei soci.

PER ORA C’È SOLO PER IPHONE – Se ne è parlato molto ultimamente, Periscope è un app per smartphone, al momento disponibile solo su dispositivi iOS, per la trasmissione, in tempo reale, di ciò che accade in un determinato momento. Un web streaming tradizionale se non fosse per la possibilità degli altri utenti Periscope di interagire in tempo reale con la persona che fa il video. Così si possono fare domande al video maker, chiedere informazioni, entrare in contatto con altri utenti. L’unica azione richiesta è essere connessi a Twitter, visto che la piattaforma di streming video è stata inventata dal social network dei 140 caratteri.

PERCHÈ INTERESSA A BANCA IFIS – “L’idea di utilizzarlo in banca deriva dalla volontà di trasmettere all’esterno tutto ciò che accade, così da poter mostrare anche a chi non è qui con noi in banca (per esempio penso agli azionisti non presenti all’assemblea, oppure a chi è alla ricerca di un lavoro e vuole vedere dall’interno la banca, ma anche ad altre categorie, come clienti e altri stakeholder) le facce vere di chi qui lavora tutti i giorni”, fanno sapere a BLUERATING da Banca Ifis, l’istituto guidato dall’a.d. Giovanni Bossi (nella foto).

IL PRIMO ESPERIMENTO ALL’ASSEMBLEA DEI SOCI – “Non avendo sportelli e essendo solo presenti online (tranne le filiali di Credi Impresa Futuro che visitano le imprese ogni giorno sul territorio) periscope è per noi un altro strumento che si aggiunge alla già grande famiglia social di Banca Ifis al fine di farci conoscere e di permettere alle persone di entrare in diretto contatto con noi, in tempo reale”, spiegano. “Il primo esperimento è stato l’Assemblea dei Soci, momento istituzionale altissimo, poi pubblicheremo altri video per documentare altri uffici e altri eventi/parti della banca, come ad esempio il servizio clienti rendimax e contomax o il web marketing: vedere in faccia le persone con cui magari si dialoga nei social”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Ifis, l’azionista di controllo si trasferisce in Svizzera

Investimenti: il 70% delle PMI stima ricavi in crescita nel prossimo biennio

Banca Ifis, premiano Commercial e Banking

NEWSLETTER
Iscriviti
X