Banca CR Asti sale al 70% di Pitagora

A
A
A
di Diana Bin 22 Aprile 2015 | 10:08
La banca piemontese ha rilevato il 65% dell’intermediario specializzato nei prestiti contro cessione del quinto dello stipendio.

CR ASTI A 70% DI PITAGORA – Banca CR Asti rileva il 65% di Pitagora – un intermediario finanziario specializzato nei prestiti contro cessione del quinto dello stipendio – per 35,5 milioni di euro. A cedere la quota è stata la holding Pitagora 1936, facente capo per il 52% a Wise e per il 24% ciascuno a Banca Popolare di Milano e alla Bonino 1934 srl di Massimo Sanson. Banca CR Asti, che deteneva già il 5% di Pitagora, sale così al 70% del capitale.

I NUMERI DELLA SOCIETA’
– Al 31 dicembre 2014, Pitagora, guidata dall’a.d. Massimo Sanson, ha registrato un utile netto di circa 4,5 milioni di euro, un volume di erogato di circa 357 milioni di euro e un patrimonio netto di 37,7 milioni di euro, post distribuzione del dividendo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cr Asti, il cda dà il via libera all’aumento di capitale

NEWSLETTER
Iscriviti
X