Aifo crea la nuova accademia dei family officer

A
A
A
di Diana Bin 5 Maggio 2015 | 08:31
L’Associazione Italiana Family Officer, fondata e presieduta da Patrizia Misciattelli delle Ripe, presenta “Academy”, un percorso di master e workshop. Domani la presentazione a Milano.

APPUNTAMENTO IL 6 MAGGIO – Aifo si dedica alla formazione dei family officer di domani. L’Associazione Italiana Family Officer, fondata e presieduta da Patrizia Misciattelli delle Ripe (nella foto), presenta “Academy”, un percorso di formazione mirato a trasmettere le conoscenze necessarie a offrire una consulenza di tipo patrimoniale e non solo finanziaria, dove per patrimonio si intendono valori intangibili e tangibili all’insegna della sostenibilità nel lungo termine. E lo fa con un aperitivo, in programma domani, 6 maggio 2015 a Milano, presso l’hotel Four Seasons di via Gesù 6/8 a partire dalle 18.30. “Vogliamo formare l’identità professionale del family officer, una figura che sarà sempre più centrale in futuro vista l’attenzione crescente verso patrimoni più importanti sia in termini di dimensione che di complessità”, ha spiegato a Bluerating Patrizia Misciattelli delle Ripe.

I DETTAGLI – L’Academy, che conta in tutto 22 docenti, si articolerà in due “rami”: un master della durata di circa quattro mesi, che inizierà a settembre e toccherà orizzontalmente tutti gli aspetti della professione (valutare il patrimonio, proteggerlo e amministrarlo, sostenerlo nel lungo periodo, sviluppare la leadership delle generazioni future) e una serie di workshop tematici “verticali”, in partenza a fine maggio. L’attività formativa, coordinata da Fadrique de Vargas Machuca, è rivolta innanzitutto ai family office già esistenti, ma anche a quelle strutture professionali – tax and legal advisor, trust, fiduciarie, wealth manager e professionisti top delle strutture di private banking – che hanno interesse a creare un nucleo specializzato su cui sta nascendo nuova domanda. La scuola potrebbe interessare poi alle nuove generazioni, intenzionate a tenere all’interno della stessa famiglia queste competenze. L’auspicio dell’attività di sensibilizzazione portata avanti da Aifo, ha concluso la fondatrice, è che la categoria professionale dei family officer – diversa sia dai consulenti che dai promotori finanziari – possa in futuro trovare un suo inquadramento nella direzione in cui si sta muovendo la Mifid 2, anche se oggi è ancora da identificare una collocazione precisa della consulenza patrimoniale globale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Al via il master per family officer

Arriva il registro dei family officer

Family Office, la filantropia è un legame tra generazioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X