Banche, Arrighi in Cassa Lombarda

A
A
A
Maria Paulucci di Maria Paulucci 12 Maggio 2015 | 09:39
Il cda approva i risultati 2014 e annuncia due nuove nomine. Una è quella di Massimo Arrighi, partner di A.T. Kearney e già a.d. di Banca Fideuram.

RISULTATI 2014 E NUOVE NOMINE – Il consiglio di amministrazione di Cassa Lombarda ha approvato a fine aprile i risultati 2014 e ha annunciato due nuove nomine. Paolo Vistalli (foto a destra), direttore generale dell’istituto, ha assunto anche il ruolo di amministratore delegato, mentre Massimo Arrighi (foto a sinistra), attualmente partner di A.T. Kearney e già a.d. di Banca Fideuram, è stato nominato consigliere con la qualifica di indipendente. Nel dettaglio, Cassa Lombarda ha chiuso l’anno con un risultato economico netto in rialzo del 117% e superiore ai 3 milioni di euro, “grazie”, si legge sulla nota ufficiale, “al modello di business incentrato sul private banking”. Per imprimere un’ulteriore accelerazione alla crescita e alla redditività, la banca ha inoltre deciso di anticipare di un anno la redazione del piano programmatico triennale contenente gli obiettivi sul fronte della crescita degli asset, dello sviluppo del risparmio gestito e della consulenza evoluta, dell’ampliamento dei servizi e dell’aumento dei ricavi e dell’utile netto.

I NUMERI DEL BILANCIO ANNUALE
– Nel dettaglio, il bilancio 2014 presenta un utile netto di 3,114 milioni di euro e un margine di intermediazione di 41,6 milioni di euro. I ricavi netti generati dall’attività core di private banking si attestano a quota 20,53 milioni di euro, segnando un +23,46% su base annua. I costi operativi sono complessivamente diminuiti a quota 32,7 milioni di euro. Il risultato operativo si attesta a 8,91 milioni di euro (+66,99%), l’utile lordo è pari a 6,03 milioni di euro (+78,5%). Le masse totali della banca hanno superato i 4,34 miliardi di euro, in crescita di 327 milioni di euro rispetto a fine 2013. In particolare, il risparmio gestito si attesta a 1,71 miliardi di euro con una rilevante crescita di 317 milioni di euro pari al +22,49%. La raccolta diretta, compresa quella delle gestioni, è pari a 591 milioni di euro, mentre gli impieghi assommano a 428 milioni di euro. I fondi propri della banca (ex patrimonio di vigilanza) si sono attestati a oltre 85,3 milioni di euro, portando il livello del Cet1 al 16,33%.

MASSE IN CRESCITA
– Il primo trimestre dell’anno evidenzia un’ulteriore crescita delle masse totali, a 4,63 miliardi di euro, con il risparmio gestito che sfiora i 2 miliardi di euro (1,92 miliardi di euro, con un +11,90% rispetto a fine 2014). I ricavi da private banking crescono del 22,01% rispetto al primo trimestre 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf, State Street e Cassa Lombarda uniscono le forze per un nuovo absolute return

Cassa Lombarda, tris di private banker per la rete

Cassa Lombarda punta su Bergamaschi

NEWSLETTER
Iscriviti
X