Top Advisor, ecco i fondi su cui dovreste puntare

A
A
A
di Diana Bin 22 Maggio 2015 | 09:55
Ecco le cinque “occasioni perdute”: fondi che stanno registrando ottime performance ma che non compaiono tra quelli effettivamente più utilizzati dai partecipanti al concorso.

QUALCHE SPUNTO AI CONCORRENTI – Il concorso Top Advisor organizzato da Pictet e Fida si avvia al termine – nel momento in cui scriviamo mancano solo 39 giorni alla campanella di chiusura – e i concorrenti si affannano alla ricerca di una performance che possa spingerli ai vertici della graduatoria finale. A fornire qualche spunto a promotori e investitori privati in gara è lo stesso sito di Top Advisor (qui il link), che mette in evidenza le cinque “occasioni perdute” dai concorrenti: fondi che stanno registrando ottime performance ma che non compaiono tra quelli effettivamente più utilizzati.

EQUITY GIAPPONESE DI QUALITA’
– Tra questi ci sono due classi del fondo di diritto lussemburghese Pictet Japanese Equity Selection – quella in euro, con una performance year to date del +24,77%, e quella in yen, con un +24,4%. Il comparto persegue la crescita del capitale investendo almeno due terzi del patrimonio in un portafoglio diversificato di azioni di società con sede e/o che svolgono la loro attività principale in Giappone, tra cui attualmente figurano Toyota Motors, Mitsubish Financial Group, Softbank e Honda Motor.

LE ALTRE “OCCASIONI PERDUTE”
– Un’altra “occasione perduta” è il Pictet Environmental Megatrend Selection in dollari (+22,8%), che investe principalmente in titoli di società attive in tutta la catena del valore ambientale, soprattutto nei servizi, nelle infrastrutture, nelle tecnologie e nelle risorse correlate alla sostenibilità ambientale. Completano il quadro il Pictet Quality Global Equities in dollari (+19,3%), che seleziona titoli di qualità con una buona diversificazione settoriale e geografica, e il Pictet Emerging Corporate Bonds (+13,2%), che investe in un portafoglio diversificato di obbligazioni e titoli di debito emessi o garantiti da società private o pubbliche che hanno sede legale o svolgono la loro attività principale in un Paese emergente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati emergenti, l’outlook di Pictet AM

Raffaele Jerusalmi entra in Pictet WM come senior advisor

Pictet AM, al via il digital Roadshow Invernale 2022

NEWSLETTER
Iscriviti
X