Banche, Hsbc scure su 50mila posti di lavoro

A
A
A
di Diana Bin 9 Giugno 2015 | 12:30
Circa 25mila dipendenti saranno lasciati a casa con il consolidamento delle attività IT e back office e la chiusura di sportelli, mentre gli altri 25.000 posti saranno tagliati con la cessione delle attività in Brasile e Turchia.

TAGLI IN ARRIVO – Maxi ristrutturazione in vista per Hsbc. Il colosso bancario ha annunciato un pesante intervento di riduzione dei costi, che prevede il taglio di quasi 50.000 posti di lavoro: 25mila dipendenti saranno lasciati a casa in tutto il mondo con il consolidamento delle attività IT e back office e la chiusura di sportelli, mentre gli altri 25.000 posti saranno tagliati con la cessione delle attività in Brasile e Turchia (fatta salva la rappresentanza per i clienti istituzionali), una mossa volta per concentrare i nuovi investimenti nel Sud Est asiatico e in particolare in Cina. Inoltre il gruppo – colpito di recente da sanzioni per la manipolazione del mercato dei cambi e da altre accuse di frode fiscale – ridimensionerà la sua investment bank e ridurrà i risk weighted asset (Rwa) di 290 miliardi di dollari nel tentativo di migliorare una performance poco brillante.

DETTAGLI – L’annuncio è arrivato oggi in occasione di una presentazione a investitori e analisti alla borsa di Hong Kong. La riduzione di personale è l’ultima di una serie di pesanti tagli e lascerà la banca con circa 208.000 dipendenti dai 295.000 a fine 2010 e 258.000 a fine 2014. Questi ultimi tagli, ha precisato Hsbc, saranno completati nel 2017 e saranno seguiti da alcune assunzioni in attività a maggior crescita e nella divisione compliance della banca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Hsbc in cima all’America Latina

Top 10 Bluerating: Hsbc domina nel Sud America

Asset allocation: investire con il bufalo

NEWSLETTER
Iscriviti
X