Bim, la Bce si mette di traverso sulla vendita

A
A
A
Avatar di Diana Bin 17 Giugno 2015 | 07:37
La Banca centrale europea ha deciso di negare l’autorizzazione al completamento dell’operazione con cui una cordata di investitori ha acquisito da Veneto Banca il 51,4% di Bim.

LA MOSSA DELLA BCEBanca Intermobiliare incontra un ostacolo inatteso nella vendita della quota di controllo del proprio capitale. La Bce ha infatti deciso di negare l’autorizzazione al completamento dell’operazione con cui una cordata di investitori – tra cui Carlo De Benedetti, la famiglia Segre e Luca Cordero di Montezemolo – ha acquisito da Veneto Banca il 51,4% di Bim. L’operazione, definita alla fine del 2014, prevedeva il pagamento di 289 milioni di euro, pari a 3,6 euro per ogni azione Bim, e una successiva opa sul resto del capitale. Lo ha fatto sapere la stessa banca dopo aver ricevuto una nota dalla cordata di investitori. Ora gli acquirenti hanno pochi giorni di tempo – fino al 19 giugno – per presentare un ricorso che verrà analizzato dalla Bce.

POCHI GIORNI DI TEMPO – La cordata di investitori, si legge nella nota inviata alla banca, “si riserva dunque di valutare le argomentazioni svolte a supporto di quanto notificato dalla Bce e di attivarsi per difendere i propri diritti, in conformità con quanto previsto dalle norme procedurali applicabili, al fine della realizzazione della transazione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

Ftse Mib nuovamente di fronte a un importante bivio

Bim, crolla il margine d’intermediazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X