Hypo Alpe Adria, iniezione di 300 milioni per la divisione italiana

A
A
A
Avatar di Diana Bin 25 Giugno 2015 | 10:36
Circa 200 milioni arriveranno dal governo austriaco, mentre Heta Asset Resolution, bad bank di Hypo Alpe-Adria-Bank International AG, ci metterà il resto.

300 MILIONI DI EURO – Iniezione di liquidità in arrivo per la divisione italiana di Hypo Alpe Adria, banca austriaca finita in liquidazione. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters, la banca  italiana Hbi, con sede a Udine, riceverà in tutto 300 milioni di euro per consentire una chiusura ordinata ed evitare un’insolveza potenzialmente più costosa: 200 milioni arriveranno dal governo austriaco, mentre Heta Asset Resolution, bad bank di Hypo Alpe-Adria-Bank International AG, ci metterà il resto. Il veicolo, costituito ad hoc per liquidare la banca austriaca, aveva accantonato fino a 1,2 miliardi per HBI in caso ci sia la necessità che anche questa venga chiusa dalle autorità italiane.  Una portavoce del  ministero delle Finanze citata dall’agenzia Reuters ha precisato che l’iniezione di 300  milioni non è nuova ma risulta piuttosto da impegni passati. Le autorità finanziarie austriache quest’anno hanno imposto una moratoria sul rimborso del debito per Heta e hanno annunciato che decideranno l’anno prossimo quanto pagherà ai creditori (qui la notizia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Austria chiude i rubinetti a Hypo Alpe: pagheranno anche i creditori

Hypo Alpe Adria, superstangata Bankitalia

NEWSLETTER
Iscriviti
X