Citigroup, il calo dei costi mette le ali all’utile del trimestre

A
A
A
Avatar di Diana Bin 16 Luglio 2015 | 14:52
Il secondo trimestre si chiude con un profitto di 4,84 miliardi di dollari, grazie al calo delle spese legali, al piano di riduzione dei costi e alla buona performance della divisione di consumer banking in Nord America.

UTILE IN CRESCITA – Utile in volata per Citigroup, che ha chiuso il secondo trimestre del 2015 con un profitto di 4,84 miliardi di dollari (1,51 dollari per azione), grazie a una decisa riduzione delle spese legali, al piano di riduzione dei costi e alla buona performance della divisione di consumer banking in Nord America. Nello stesso periodo dello scorso anno il risultato netto si era attestato a 181 milioni di dollari, 3 centesimi per azione, per effetto del patteggiamento con il dipartimento di Giustizia su possibili violazioni sui mutui prima della crisi finanziaria. Escludendo le voci straordinarie, l’utile è stato pari nel secondo trimestre del 2015 a 1,45 dollari per azione, meglio degli 1,34 dollari attesi dagli analisti. Piatto il fatturato a 19,47 miliardi di dollari, contro i 19,425 miliardi dell’anno scorso. Su base adjusted il giro d’affari è calato dell’1,5% a 19,16 miliardi, comunque meglio dei 19,11 miliardi attesi dagli analisti.

SPESE LEGALI – Le spese sono calate del 30% a 10,93 miliardi di dollari dai 15,52 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. I costi legali e di riposizionamento, escludendo il patteggiamento da 3,8 miliardi dell’anno scorso, sono calate del 47% a 421 milioni di dollari, dagli 800 milioni del secondo trimestre 2014. Da segnalare che i ricavi legati alle attività di trading è calato meno dell’1% a 3,72 miliardi di dollari, dai 3,74 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. James Forese, a capo della divisione di investment banking della società, aveva preannunciato risultati sostanzialmente invariati per il trading. I profitti di Citi Holdings, la “bad bank” in cui conflusicono gli asset in peggiori condizioni e che Citigroup intende vendere, sono balzati a 163 milioni di dollari, da un rosso da 3,49 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. Citigroup prevede che Citi Holdings chiuda almeno in pareggio il 2015.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X